le erbe di janas · tinta naturale

[RECENSIONE] Hennè rosso freddo “Le erbe di Janas”

Salve a tutti ^^ primo post sul blog !!

Oggi vi parlerò della mia esperienza con l’hennè tono freddo de “Le erbe di Janas”. 

Per le meno esperte l’hennè è una tinta vegetale di colore rosso che può assumere toni caldi ovvero tendenti all’arancio (hennè di provenienza marocchina) o freddi cioè ciliegiosi /mogano (hennè del Pakistan). L’hennè può essere impiegato per tingere i capelli in modo permanente o per realizzare magnifici tatuaggi semipermanenti; l’ hennè che presentanta la sigla BAQ ovvero Body Art Quality è quello più adatto a fare tattoo perchè di qualità superiore ed è macinato più finemente

DSCN1834.JPG

Caratteristiche “Hennè rosso freddo”

Tingiamoci insieme!!

Per tingere i miei capelli ricci lunghi fino a metà schiena ho usato:

DSCN1836

  • 100g hennè rosso freddo “le erbe di Janas”
  • un contenitore e un cucchiaino di plastica
  • guanti (i monouso sono preferibili perchè fanno meno attrito di quelli che ho io XD)
  • acqua calda 300 ml circa
  • pellicola trasparente
  • un berretto di lana o una cuffia per tenere il pappone al caldo
  • pennello per tintura (facoltativo)
  • mantella (hahah io uso quella per la pioggia)

AAAAllloorraaa …. scrivo questo post perchè il risultato di questo henne è sempre incerto..

DSCN1835.JPG

Tono caldo: Per avere un tono caldo all’hennè va aggiunta una sostanza acida come l’aceto di mele o il succo di limone per evitare l’odore forte o di arancia ( per le teste più sensibili) ; l’hennè va fatto ossidare molto cioè il pappone va lasciato all’aria per circa 12 ore e va tenuto in testa poco, anche solo 2-4 ore.

Per enfatizzare il colore aranciato si può aggiungere al composto della curcuma e un infuso alla camomilla

Tono freddo: Il mio obiettivo era raggiungere un tono ciliegioso XD quindi ho deciso di aggiungere solo acqua calda e di applicarlo direttamente, senza lasciarlo ossidare. In questo caso per ottenere il colore freddo i tempi di posa saranno molto lunghi: almeno 8 ore (io l’ho tenuto in testa 12 ore O.O )

Anche in questo caso per ottenere un tono ancora più freddo si può aggiungere dell’infuso ai frutti rossi/ibisco o rooibos, della polvere di ibisco che va preparata almeno mezz’ora prima con acqua calda da parte e poi va unita al pappone, katam preparato anche esso prima e da parte per dare un riflesso  violaceo .

Quindi passiamo all’applicazione:

Verso il contenuto della busta nella ciotola di plastica e aggiungo l’acqua bollente. E’ importante non usare utensili di metallo a meno che ( come in questo caso) l’hennè non sia puro: controllate che sulla confezione ci sia scritto 100% Lawsonia inermis ( l’hennè non è altro che la polvere delle foglie essiccate e tritate di questo arbusto) o comunque che sia mixato con altri ingredienti naturali.

Per rafforzare il colore alcune case produttrici utilizzano il picramato di sodio, un colorante chimico che potrebbe avere delle reazioni con i metalli degli utensili che impiegate.  Potete distinguere gli hennè con picramato da quelli puri leggendo gli ingredienti, la dicitura “rinforzato” o testandolo: miscelate una puntina di hennè con acqua calda, applicatela su una piccola parte del corpo e se inizierà a colorare intensamente dopo poco tempo allora ci sarà picramato. Mi raccomando se l’hennè non è puro dovrete tenerlo in posa per poche ore per non rischiare di rovinare i capelli.

Quindi procedo applicando il pappone sui capelli puliti con i guanti; è importante che i capelli siano puliti altrimenti con le varie impurità si potrebbe limitare il potere tintorio dell’hennè

Parto dalla fronte e seziono i capelli in senso orizzontale per assicurarmi di coprire bene la ricrescita. Potete anche usare il pennello da tintura per l’applicazione ma il mio ha le setole troppo rigide e tira via il colore.

Per non sporcarmi indosso una mantellina antipioggia perchè i miei capelli sono luuunghi e mi sporco sempre le braccia. XD

Andate tranquilli con l’hennè… non macchia i sanitari e viene via dai vestiti molto facilmente 😀

Dopo aver steso bene l’hennè su tutta la testa attorciglio i capelli su se stessi e li porto in alto sulla testa come se volessi fare uno chignon, poi prendo la pellicola, avvolgo la testa bene bene e metto un cappellino di lana per mantenere calduccio…. l’hennè potrebbe seccarsi altrimenti e sarebbe più difficile da lavare.

Tengo sta cofana in testa per 12 ore per avere un risultato più intenso poi lavo con semplice acqua e applico il balsamo per districare e per “nutrire” un po’ i capelli dato che l’henne tende a seccarli. E’ importante non usare lo shampoo nei primi 3 giorni dall’applicazione perchè l’hennè ci mette un po’ per stabilizzare il colore.

E voilà la tinta è fattaaa!!!

Io amo l’hennè !! Ha un odore un po’ forte di erba tagliata che rimane per un po’ sui capelli però dà dei risultati ottimi!! Copre i capelli bianchi, inspessisce il fusto, si lega al capellio quindi tinge permanentemente ed è relativamente economico… quindiii perchè non provare ??

Rullo di tamburiii…. ecco il prima e dopo

A sinistra potete vedere il prima… tremendoo D:  e a destra il dopo: la mia super ricrescita è stata coperta abbastanza bene… si nota a malapena lo stacco tra il mio colore naturale e l’hennè che avevo fatto il precedenza.

Prima: foto alla luce naturale…. colore ottenuto in precedenza con l’hennè rosso caldo de “le erbe di Janas”. Come si può vedere il colore tende molto al rame.

DSCN1832

Dopo: foto alla luce naturale… il colore tende molto al rosso freddo… purtroppo dalla fotocamera non si riesce a vederlo molto bene perchè la correzione automatica del colore tira fuori i mille riflessi rame dell’henneDSCN1841

Dopo: foto con flash… non so se si vede bene la differenza con il tono caldo… stupida fotocameraa grrDSCN1870

Hennè e ricci

La molecola di lawsone presente nell’hennè penetra nel capello, lo tinge e lo ispessisce quindi con il passare delle applicazioni stratifica e lo appesantisce. Io sono appena alla mia 3 hennata ( lo faccio 1 volta al mese) e come potete vedere il mio ricco è ancora decente… considerate che ho i capelli lunghissimi in questo momento quindi naturalmente tendono ad afflosciarsi. Posso dirvi che ho una frangetta quasi liscia però XD quindi se siete ricce e avete intenzione di hennare per molto tempo vi consiglio di “diluire” l’henne con la cassia (chiamata volgarmente hennè neutro perchè apporta gli stessi benefici al capello anche se non tinge) o con la robbia che intensifica il colore oppure potete fare delle sherazade cioè delle maschere di hennè e balsamo per aumentare i riflessi.

Fatemi sapere se il post vi è stato utile.. se utilizzate già l’hennè.. quali marche usate e come vi siete trovati con questo di Janas..

Vi saluto redheads!

Ilos ;*

Annunci

5 thoughts on “[RECENSIONE] Hennè rosso freddo “Le erbe di Janas”

  1. Leggendo vari articoli su questa pianta naturale e benefica dell’ hennè mi sono interessata anch’io. Vorrei iniziare a tingermi i capelli con l’hennè freddo per un colore ciliegio. Ma leggendo in vari siti, ho letto che è permanente. Quindi se mi dovessi stancare dell’hennè o per altri motivi non vorrei più tingerli, non se ne andrebbe più il colore? O dopo vari lavaggi, senza applicare l’hennè per diversi mesi, il colore se ne andrà completamente? Grazie

    Mi piace

    1. Le soluzioni definitive per rimuovere l’henné sono il Colour remover o far crescere i capelli e tagliare via la parte tinta. L’henné tinge dall’interno il capello quindi è impossibile mandare via il colore con il semplice lavaggio, al massimo schiarisce leggermente su base chiara. Se ti interessa saperne di più di henné ti rimando al sito passione henné ( sono mooolto più esperti di me!)

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...