confronto tra prodotti · le erbe di janas · Tazarine · tinta naturale · zarqa

[Battaglia di Henné] Le Erbe di Janas (ayurvedico, tono caldo, tono freddo)| Tazarine | Zarqa

Ciau a tutti e benvenuti nel mio blog !

Come promesso, oggi vi parlo della mia esperienza con vari marchi e “tipologie” di Henné:

henne-le-erbe-di-janas-tazarine-zarqa

Di alcuni hennè vi ho già parlato in modo esaustivo qui sul blog, mentre per i primi non troverete alcuna recensione nè foto in quanto non avevo ancora aperto il mio figlioccio.

Avendo provato tanti henné diversi, ho pensato di confrontarli e di parlarvi un po’ del colore che ho ottenuto sui miei capelli …tranquilli che lo ricordo benissimo e mi aiuterò con pantone 


Cominciamo subito dall’henné ayurvedico de “Le Erbe di Janas“, il primo henné che ho provato in vita mia… cercavo proprio un colore che non fosse troppo innaturale o forte

( non potevo immaginare come avrebbe preso sulla mia chioma!)

  • Quantità: 100g
  • Prezzo: 5,9€ (io l’ho pagato 5,5€ in bioprofumeria, ma adesso è biologico!)- fascia di prezzo media
  • Inci: Lawsonia inermis, Emblica officinalis, Sapindus trifoliatus, Acacia concinna, Bacopa monnieri, Eclipta alba, Hedychium spicatum, Azadirachta indaca, Indigofera tinctoria, Citrus aurantium peel= (tradotto) Hennè, Amla, Reetha, Shikakai, Brahmi, Brhringraj, Kapoor Kachli, Neem, Indigo, Buccia d’Arancia
  • Molto facile da reperire!

Partendo da una base tinta chimicamente qualche mese prima e con poca ricrescita color castano scuro, sono riuscita ad ottenere un bel rosso mattone:

05.jpg

Lo so che state pensando… questa è pazza a mettere i colori di pantone.. ma non sono brava a descrivere i colori a parole e in assenza di foto, ve li faccio vedere così 

In sostanza l’henné ayurvedico mi ha scurito leggermente i capelli  e li ha fatti virare sul marrone: ciò è dovuto all’amla, il neem e l’indigo. Devo dire che quel colore mi piaceva molto ed era davvero naturale… ma io sono una persona molto curiosa per cui decisi di non ricomprare il prodotto e di buttarmi sul tono caldo, convinta che mi stesse meglio ahahaha

Tra tutti gli henné di Janas che ho provato, questo è quello più profumato e col maggior potere lavante… ma questo è ovvio… nell’inci troviamo  il Kapoor Kachli, che è perfetto per profumare ed ha proprietà condizionanti in abbinamento con lo shikakai (erbetta lavante) ed altre erbette che hanno la funzione di irrobustire il fusto del capello e prevenirne la caduta.

Gli henné di Janas hanno un’ottima qualità e il prodotto vale assolutamente il prezzo: elevato potere tintorio, facilità nel lavaggio, non sono sabbiosi e sono macinati molto finemente; in più la confezione in alluminio ne protegge la qualità ( ultimamente però stanno inserendo l’henné in un involucro di plastica trasparente per ridurre al minimo gli imballaggi!)

Come prima volta ho tenuto il pappone in posa circa 6 ore e il risultato è stato davvero buono! La copertura della tinta è stata uniforme, nonostante non avessi mai fatto l’hennè prima.

Non posso esprimermi sulla resa sui capelli castano medio, in quanto al momento dell’applicaizione avevo pochissima ricrescita.

Ricordo che appena fatto il colore, i miei capelli avevano dei riflessi arancioni alla luce! Quasi mi pentii di aver fatto l’henné! Poi mi sono abituata alle mille sfumature di rosso dei miei capelli 

PRO

  • Buona copertura
  • Profumo gradevole e migliore del classico henné
  • Buon potere lavante
  • Facile da reperire

CONTRO

  • Prezzo medio
  • A lungo andare scurisce il colore per via delle altre erbe tintorie

Come vi dicevo prima, dopo la positivissima esperienza con l’henné ayurvedico, ho deciso di provare il rosso caldo sempre de “Le Erbe di Janas“, in quanto questo marchio è molto facile da reperire dalle mie parti.

  • Quantità: 100g
  • Prezzo: 4€- Fascia di prezzo medio-bassa
  • INCI: Lawsonia inermis

Il risultato che ho ottenuto con circa 6-8 ore ( non ricordo bene purtroppo) e ossidando con acqua calda e limone è stato questo più o meno:

2001.jpg

Eh si … ho ottenuto un colore molto sparaflahsoso hahaha ( Accademia della Crusca spostati che invento neologismi) .

Di questo hennè ho qualche foto, che vi consiglio di guardare da lontano (tipo dal cell, in piccolo) per cogliere meglio il tono aranciato-ramato.

DSCN1828
Ricrescita orripilante D: … tono caldo Janas sulla lunghezza

Bellissima foto eh?! Considerate che l’henné ha stinto parecchio ….

Nonostante la base scura, il colore prese molto bene ( pure troppo) ma ricordo che la ricrescita non fu coperta molto bene…

Per questo henné ritroviamo le stesse caratteristiche positive di quello ayurvedico; certamente visto l’inci non ci si può aspettare lo stesso profumo e potere lavante, che comunque è molto buono e mantiene la cute pulita per almeno  4 giorni.

PRO:

  • Buona copertura
  • Discreto potere lavante
  • Facile da reperire

CONTRO:

  • Classico odore dell’henné ( non è un vero e proprio contro.. serve solo a fare un confronto con l’henné ayurvedico)
  • Prezzo medio
  • Note personali: non amo i toni ramati= non lo ricomperò solo per questo motivo

Dopo circa un mese, con la ricrescita che avanzava e la mia passione per l’henné che aumentava, ho deciso di provare il rosso freddo de “Le Erbe di Janas… e lì è stato amore a prima vista 

  • Quantità: 100g
  • Prezzo: 5€
  • Inci:  Lawsonia inermis
DSCN1841
Foto al flash
DSCN1844
Super copertuura della ricrescita

Ok considerate che avevo tenuto il pappone in testa 12h… era inevitabile che tingesse così tanto e di un tono freddo!

Ricordo che la cute era un po’ irritata per aver tenuto in posa così a lungo il pappone…se avete intenzione di fare pose lunghevi consiglio di usare sostanze idratanti come gel all’amido di mais, di aloe o di semi di lino per evitare che cute e capelli si secchino troppo .

Potere lavante discreto e ricordo che l’henné stinse poco, ma questo in realtà dipende da quali prodotti si usano per lo shampoo.

[SPOILER ALERT ] Sinceramente questo è l’unico henné che mi sentirei di riacquistare visti i rislutati…

Per ulteriori info su questo henné vi invito a leggere l’articolo che vi ho linkato all’inizio.

Putroppo non so dirvi se il tono freddo prende anche con pose brevi  Bisogna sperimentare tantissimo con l’henné, purtroppo.

PRO:

  • Copertura davvero eccezionale su base scura con lunga posa
  • Potere lavante discreto
  • Facile da reperire

CONTRO:

  • Prezzo medio
  • Classico odore dell’henné

Dopo mesi che non hennavo, ho provato l’henné Tazarine -> il tono caldo per eccellenza.

  • Quantità:100g
  • Prezzo: 2€-4€
  • Inci:  Lawsonia Inermis
  • Proveniente dal Marocco->tonatità calda arancio ramato
  • Non molto facile da reperire

Questo henné è contenuto in una bustina di plastica chiusa da un punto di spillatrice  ed è disponibile in 2 “varianti”:

  • Scatola gialla: Body Art Quality= macinato più finemente e preferito per i tatuaggi ( ma si può usare su tutto il corpo tranquillamente)
  • Scatola verde= adatto per i capelli

Per ottenere questo arancione sparato, ho aggiunto della semplice acqua calda al composto, fatto ossidare 16 h circa al caldo e congelato  e scongelato per ben 2 volte, per 2 ore circa per ogni passaggio. Ho tenuto poi il pappone in testa per 5 h.

Il colore devo dire che prese bene, nonostante la base e anche la ricrescita venne colorata, ma in modo non uniforme.

Utilizzando una maschera per capelli a base di olio con costanza, il colore stinse tantiiiiiiiiiiiiiissimo. 

Informandomi poi sul web, ho realizzato che dovevo aggiungere una sostanza dal ph acidino per far fissare il colore…. mea culpa 

Per una recensione più dettagliata vi invito a leggere il post linkato all’inizio.

PRO:

  • Colora molto bene e in poco tempo
  • Henné abbastanza economico

CONTRO:

  • Copre i capelli scuri in modo non uniforme
  • Un po’ difficile da reperire
  • Note personali: tono caldo-> non mi ci vedo molto, quindi non lo ricomprerò
  • il pack non preserva la qualità del prodotto

Infine, dopo qualche mesetto che non hennavo, ho provato lo Zarqa che tende al color ciliegia. 

  • Contenuto:100g
  • Prezzo:1,3€-2,5€
  • Inci: ground henna leaves
  • Abbastanza difficile o costoso da reperire

Questo henné è inserito in una bustina di plastica sigillata, a sua volta inserita in una scatoletta di cartone.

Ho mischiato la polvere all’infuso ai frutti rossi, un po’ di sale per fissare il colore e succo di metà mandarino (questo avevo in casa XD ) per dare acidità; ho tenuto in posa 13h sulla testa, senza ossidare.

Quando ho risciacquato, l’acqua era color mattone ( mentre quella del Tazarine arancione) in più penso di aver acquistato un prodotto vecchio, visto il colore della polvere henne-zarqa

In effetti, non sono soddisfattissima dei risultati ottenuti: nonostante abbia tenuto questo henné in testa più di quello di Janas, la ricrescita è stata coperta male!

Dall’altro lato il colore stinge meno, nonostante l’uso di maschere per capelli a base di olio .

La lunga posa mi ha dato meno fastidio alla cute rispetto a quella fatta con l’henné Janas e l’odore di erba era meno intenso, così come il potere lavante era più scarso.

Come sempre, per maggiori info su questa hennata vi invito a leggere la mia recensione nel post linkato all’inizio.

Con il passare del tempo sto notando che il tono ciliegia sta tendendo al color mattone.

PRO:

  • Costo molto basso
  • Note personali: Tono freddo
  • Odore meno forte di erba
  • Nonostante la lunga posa, secca poco la cute e non la irrita

CONTRO:

  • Difficile da reperire
  • Non tinge perfettamente la radice scura
  • Nel tempo il colore da ciliegia tende al mattone
  • Potere lavante blando

NOTE:

  • Polvere e acqua di risciacquo color mattone

Tiriamo le somme…

  • Vari henné “Le Erbe di Janas

I migliori provati fino ad ora!! Polvere sempre fresca ( non rischiate di prendere sole come me con lo Zarqa, girando per i mercatini etnici); colore intenso e con pose anche brevi; l’unico contro è il costo un po’ più elevato.

Se 100g vi bastano per la testa, vi straconsiglio di puntare su Janas! Se avete una base scura  non vi conviene assolutamente risparmiare e acquistare henné che non vi tingono la ricrescita!!

  • Tazarine

E’ un henné molto buono ed economico: tinge bene e in poco tempo le basi dal colore medio e la tonalità aranciata è molto forte!

Non amo molto i toni caldi su di me, quindi non lo riacquisterò.

Se  desiderate diventare delle Ginger-head e avete una base bionda o bianca, allora dovete assolutamente acquistare questo henné!!!

  • Zarqa

Questo henné mi ha davvero delusa, ma ho il sospetto di aver acquistato un pezzo scaduto ; tinge di una tonalità fredda ma necessita di lunghe pose; il suo pro è sicuramente il costo molto basso, ma la resa non vale l’acquisto.

Se riuscirò a riacquistare un’altra confezione vi farò un’altra recensione per verificare davvero il potere tintorio di questo henné.


Spero che questo riepilogo sulle marche di henné che ho usato vi sia utile!

Fatemi sapere quale henné usate e come vi siete trovati con lo Zarqa.

A presto 

Ilos ;*

Annunci

One thought on “[Battaglia di Henné] Le Erbe di Janas (ayurvedico, tono caldo, tono freddo)| Tazarine | Zarqa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...