coppetta mestruale · eco cup

La mia esperienza (disastrosa 😱) con la coppetta mestruale Eco-Cup

Ciau a tutti e benvenuti sul mio blog!

L’articolo di oggi è riservato principalmente al pubblico femminile, però, semmai ci fosse qualche maschietto in ascolto:

Ciao, sei il benvenuto nel magico e isterico mondo del ciclo. Beato te che devi subire passivamente le mestruazioni!

Anzi no, perché se piangi o hai voglia di cioccolato non puoi incolpare il ciclo… 

Oggi ho deciso di condividere con voi la mia “disastrosa” esperienza con la coppetta mestruale. L’intento di questo articolo non è quello di rappresentare la coppetta come il male assoluto, bensì di lasciarvi la mia esperienza e qualche consiglio per evitare che la vostra scelta si tramuti in un trauma. Ovviamente sarei felicissima di leggere la vostra e di ricevere consigli.

Cos’è la coppetta mestruale? E’ un aggeggio “infernale” che raccoglie le tue energie, nonché il tuo …

Ritorniamo seri, visto che essere spiritosi non mi riesce per niente…

La coppetta mestruale non è nient’ altro che un “assorbente” interno a forma di calice, in genere prodotto in silicone medicale, che si differenzia dai soliti tamponi in quanto più igienico, confortevole e  meno irritante. Non dimentichiamoci che la coppetta dura anni, quindi le tasche e l’ambiente ringrazieranno! 

Il termine assorbente è usato in modo improprio, visto che la coppetta non fa altro che raccogliere (e non assorbire) il flusso mestruale aderendo alle pareti vaginali, ma continuerò ad usarlo nell’articolo per non essere troppo ripetitiva. AAA sinonimo cercasi!

Premetto che non ho mai provato Tampax o assorbenti simili poiché mi hanno sempre trasmesso una grande ansia (e se si perde all’interno?!- semicit. ), quindi non posso farvi alcun confronto a riguardo. Sorry 

Non è vero, è quella cordicella che mi inquieta…

Siccome non mi sono mai piaciute le mezze misure, ho deciso che -ehm- la prima cosa che mi sarei infilata lì (), sarebbe stata questa:

81aNwqfyqWL._SL1500_.jpg

Prego, notate la differenza della dimensione con questo:

410wH124NOL.jpg
In foto un grazioso Tampax perlato- che sciccheria!

Mi sono detta: se ci escono i bambini da lì che ci vorrà mai a far entrare una coppetta, o no?

Mi sbagliavo…

In questo articolo vi spiegherò cosa NON fare quando si vuole acquistare una coppetta mestruale. 


Innanzitutto, cosa mi ha spinto ad acquistarla?

Le numerose recensioni positive delle ragazze trovate su YouTube.

Sono venuta a conoscenza di questo “aggeggio” circa 6 anni fa e per me è stato veramente uno shock: nessuno per televisione o sul Cioè (grande rivista di divulgazione scientifica) aveva mai parlato dell’esistenza di un  assorbente “alternativo”.

Inutile dire che il tema “assorbenti interni” è un tabù in casa mia e tra le mie amiche. I don’t know why…

Ammetto di essermi sentita davvero un’ignorante…

Da quella scoperta rivoluzionaria passarono anni, finché un bel giorno mi decisi, con i saldi, ad acquistare la mia prima coppetta.

Perché non l’ho fatto prima? Il costo non proprio piccino per una squattrinata come me (ci aggiriamo tra i 20€ e i 30€) e il desiderio di reperirla online, piuttosto che in farmacia, mi aveva frenato parecchio. Provavo un po’ di vergogna ad acquistarla in un negozio fisico da sola… Brutta storia…

DON’T TRY THIS AT HOME & andate a comprare tranquillamente la coppetta in negozio. Potrete trovare del personale preparato a risolvere alcuni vostri dubbi.

Quindi prima regola da seguire: NON LASCIARSI INFLUENZARE DAL GIUDIZIO ALTRUI: parliamo di coppette mestruali non armi di distruzione di massa. La coppetta non vi rende delle poco di buono (lo so, queste parole suonano strane nel 2018 ma c’è sempre qualcuno che si sente in dovere di giudicare noi stessi e le nostre vite… lasciatelo perdere!).


PRIMA di acquistare la coppetta vi consiglio vivamente di iscrivervi ad uno dei tanti gruppi facebook sulla coppetta mestruale: lì troverete tante info importantissime sulla pulizia e soprattutto sulla scelta della coppetta.

Su YouTube si trovano molti video FAQ e Q&A e vi consiglio di guardarli per togliervi ogni dubbio!!! (Se posso spammare, trovo molto utili i video di Vesd94)

Io OVVIAMENTE non l’ho fatto e quindi ho toppato completamente il mio acquisto!

Tutti insieme: Brava Ilaria, braaavaaa 

2^ regola: NON IMPROVVISARE L’ACQUISTO DELLA COPPETTA!


Per scegliere la vostra coppetta è fondamentale avere una certa confidenza con il proprio corpo perché, udite udite, dovrete innanzitutto “scoprire” l’altezza della cervice. Per farlo sarà sufficiente inserire un dito nella vagina preferibilmente nei primi giorni del ciclo e vedere quante falangi riescono ad entrare. In questo modo potrete capire la dimensione della coppetta (più lunga/meno lunga). Anche il flusso mestruale e la tonicità del pavimento pelvico influiscono sulla scelta. Per approfondimenti vi rimando alla lettura dei file presenti nei vari gruppi. Non ho intenzione di “rubare” il lavoro altrui con questo post né di fare disinformazione e vorrei limitarmi a consigliarvi cosa fare concretamente prima di un acquisto che potrebbe essere la svolta della vostra vita.

Noi donne lo sappiamo, non sempre si riesce a vivere il ciclo con serenità.

Ritornando al discorso “test della cervice”, capirete che non è proprio piacevolissimo da fare e in fin dei conti neanche troppo utile, a meno che non abbiate una cervice altissima o bassissima.

Per il discorso “verginità & coppetta” vi consiglio di riprendere qualche lezione di anatomia perché molto spesso (e io ne sono un esempio) c’è una certa disinformazione su com’è fatto l’imene. La coppetta, come qualsiasi corpo estraneo, potrebbe comprometterlo quindi se per voi ciò è un problema allora non dovreste utilizzare questa tipologia di assorbente.

Non ci sono altre controindicazioni a riguardo. La coppetta può essere usata da chiunque si senta di farlo. Normalmente i materiali impiegati nelle coppette sono scelti per evitare il più possibile il rischio di allergie.


Dopo aver ricevuto il mio grazioso acquisto, la prima cosa a cui ho pensato è stata “e mo’ come lo disinfetto?”.

Basta semplicemente munirsi di un pentolino, riempirlo d’acqua e portarla a bollore; dopodiché sarà sufficiente immergere la coppetta e attendere circa 5-10′ dal bollore.

La coppetta tenderà a galleggiare, quindi il consiglio che vi do è di ruotarla nell’acqua ed eventualmente apporvi un peso per immergerla completamente.

Alcuni marchi rivendono la coppetta con un contenitore in plastica con cui effettuare la “sterilizzazione” al microonde. E’ possibile anche acquistare appositi spray o utilizzare delle pastiglie pensate per l’igiene delle protesi dentali (es. Milton). NON utilizzate saponi/oli/candeggina o altri prodotti chimici aggressivi: ricordate sempre dove dovete inserire la coppetta… Il rischio di irritazioni è alto!  La sterilizzazione con acqua a bollore è sufficiente.

4192EPUpwDL
Esempio di kit per la pulizia della coppetta by Lybera

3^ regola: NON USARE PRODOTTI CHIMICI/AGGRESSIVI PER LA PULIZIA DELLA COPPETTA.

Semmai decideste di passare a questo rivoluzionario metodo che accoglie dolcemente il vostro flusso mestruale, per la pulizia del Sacro Graal sarà sufficiente munirsi di apposite salviettine igienizzanti (tipo quelle della Lunette) o di una semplice bottiglina d’acqua: svuotate il contenuto della coppetta nel wc, accertandovi di avere le mani pulite e sciacquate la coppetta con l’acqua, poi reinseritela.

Questo è il metodo più semplice per pulire la coppetta quando siete in giro. Considerate che in media potrete tenere la coppetta per 8h-12h prima di svuotarla, quindi non stressatevi sulla pulizia fuori casa. Potrebbe non essere necessaria.

Se la coppetta si riempie, niente paura: sulla sommità sono presenti dei forellini che faranno fuoriuscire il flusso. Riuscirete ad avvertire chiaramente che la coppetta è colma poiché sentirete “del bagnato”.

Ovviamente nelle vostre prime volte, cercate di monitorare il flusso per capire più o meno ogni quante ore è necessario svuotare il tutto.

Dopo il ciclo potete lavare la coppetta con del sapone intimo delicato, ma ricordatevi di disinfettarla prima del prossimo utilizzo!


Ora passiamo alla parte più tragica (per me), ovvero inserire/togliere la coppetta.

Ho guardato tantissimi video su YouTube (la piattaforma che mi ha fatto scoprire questo assorbente) e devo ammettere che non è tanto difficile piegare la coppetta: vi consiglio, innanzitutto, di leggere le istruzioni presenti nella confezione e a limite di buttarvi su YouTube.

Per delle inesperte come me, vi consiglio la chiusura “a tulipano” che si realizza semplicemente spingendo verso l’interno un lato della coppetta. Trovo che in questo modo la parte superiore della coppetta sia sufficientemente stretta e aiuti l’ingresso nella vagina.

Per scoprire meglio come piegare la coppetta a tulipano, cercate su YT “come piegare la coppetta mestruale”.

Ora il problema è infilare la coppetta lì.

Mi ci è voluta una vita per capire come evitare di fare danni/ farmi male per inserirla e alla fine ho trovato che il metodo migliore fosse in posizione squat sul bidet/gabinetto (non mi siedo completamente, per intenderci). Che bella immagine…

Una volta inserita la coppetta a tulipano, dovrete attendere che essa si apra completamente all’interno (si avverte chiaramente una volta dentro), per assicurasi che faccia sottovuoto e che aderisca per bene alle pareti della vagina.

Sicuramente la parte più complicata è “direzionare” la coppetta affinché sia in linea con la cervice, sia ben aderente e non ci siano fuoriuscite di flusso.

(4^ regola) Vi consiglio di sperimentare, di non demordere e di munirvi comunque di un salvaslip o un assorbente esterno  per capire se l’inserimento è avvenuto correttamente.

L’unica cosa che trovo splatter/fastidiosa/ansiogena è la rimozione di tutto l’ambaradan: ammetto di provare un po’ di “disgusto” nell’inserire le dita all’interno della vagina per afferrare il gambetto della coppetta, ma ho recentemente scoperto che esistono degli appositi (qualcuno mi suggerisca un sinonimo: quante volte ho usato questa parola oggi?!) guantini che ricoprono solo le dita.

Come sapete, all’estremità della coppetta c’è un gambetto, generalmente zigrinato, che può risultare più o meno fastidioso e che personalmente mi aiuta tantissimo nella rimozione. In realtà, per rimuovere la coppetta è sufficiente fare pressione con le dita sulla sua base, ma se avete acquistato come me una coppetta troppo piccina, lasciare il gambetto vi aiuterà ad avere una presa più salda. Inserite le dita per rimpicciolire la coppetta ed eliminare il sottovuoto, tirate il gambetto, aiutatevi eventualmente spingendo “con i muscoli” ed  il gioco è fatto! La vostra coppetta ora è pronta per essere svuotata!

Che dita utilizzo per rimuovere la coppetta? Pollice, indice e medio rigorosamente senza unghie (almeno io…). Con queste 3 dita afferro la base della coppetta e la schiaccio per rimuovere il sottovuoto e farla scendere.  E’ importante spingere su  un lato della coppetta, magari con il medio, per assicurarsi che il sottovuoto venga rimosso. Nella rimozione non sono  ancora capace di “chiuderla” bene e quindi sento come se stessi partorendo un’ albicocca…

Non fatevi prendere dal panico!!! Una presa salda risolve tutto! Anche se avete problemi ad inserire o a creare il sottovuoto, non abbiate paura di usare le dita!

Il mio consiglio (5^ regola) è di NON ELIMINATE IMMEDIATAMENTE IL GAMBETTO della coppetta se siete alle prime armi e non vi sentite a vostro agio: ci vorrà un po’ prima di abituarsi a tale corpo estraneo, in particolare per chi come me ha bypassato la “fase tampone”.

Il gambetto non deve essere obbligatoriamente eliminato: dipende se provate fastidio o meno.

La cosa che trovo più scomoda della coppetta è solo il gambetto e la disinfettazione, per il resto “coppetta santa subito!”. Certo bisognerà abituarsi al corpo estraneo, ma niente di insuperabile. I vantaggi della coppetta sono numerosi e vale la pena fare un minimo sforzo.

Sicuramente in estate sarete felicissime di aver scoperto questo piccolo aggeggino. E il recupero economico del vostro investimento sarà brevissimo, considerando il costo mensile dei classici assorbenti.

La coppetta non fa male!! Né nell’inserimento, né nell’estrazione. Almeno questa è la mia esperienza personale.

Quindi perché non darle una chance? Evitiamo anche di riempire l’ambiente di quei disgustosi assorbenti. Alla fine rimuoverla non è così splatter come si possa pensare…


La mia prima coppetta

eco cup coppetta mestruale.jpg

Ho acquistato la mia prima coppetta Eco-Cup online (non ricordo nemmeno il sito.. scusate), spinta dai saldi.

Ho scelto la taglia 1 in quanto ho < 30 anni e non ho avuto nessun parto, eppure mi sono ritrovata con una coppetta dalla taglia sbagliata (troppo corta) perché a suo tempo non feci il test della cervice.

eco cup coppetta mestruale.png

Cosa provo con una coppetta troppo corta? Ho difficoltà a inserirla, a farla aderire e a rimuoverla. Tutto qui.

La coppetta Eco-Cup presenta una colorazione trasparente, è Made in Italy, disponibile in 2 taglie e vi arriva con un sacchettino in cotone in cui riporla.

eco cup coppetta mestruale.png

Dopo pochi utilizzi la mia coppetta si è leggermente ingiallita. Su “consiglio” di Vesd94 è preferibile lasciare la coppetta così com’è, per non comprometterne la funzionalità con agenti aggressivi.

La Eco-Cup non è molto morbida ed ha un anello mediamente rigido che scatta di colpo nel momento in cui la inserite e comincia ad aderire alle pareti vaginali. Personalmente non trovo questa situazione eccessivamente sgradevole, anche se si avverte parecchio.

Ribadisco che trattandosi di corpi estranei bisognerà sperimentare i vari marchi per trovare la coppetta più adatta a noi.

Ci sono coppette che hanno diversa rigidità, diversi gambetti e una forma diversa ( tipo la mamycup che è più tondeggiante).

Ovviamente se avete su la coppetta non potrete farci sesso (mi pare il minimo), ma potrete andare tranquillamente in bagno: non c’è rischio che fuoriesca spingendo.

Se avvertite qualche disagio quando andate di corpo, potete tranquillamente toglierla, sciacquarla e reinserirla.  Può succedere che nel frattempo il flusso continui il suo corso mentre non avete la coppetta e che quindi dopo averla inserita vi ritroviate con delle perdite “da canale sporco”: il canale vaginale ha dei residui di flusso che non possono essere assorbiti dalla coppetta (ecco perché è improprio definirla assorbente) e che quindi confluiranno verso lo slip. Per risolvere la situazione basterà pulire il canale inserendo un dito bagnato nella vagina e facendolo ruotare intorno alla coppetta inserita.

Perché nel titolo vi ho parlato di esperienza disastrosa se alla fine sono viva e continuo ad utilizzare la coppetta? 

Perché per anni mi sono privata di questo “accessorio” per timore di essere giudicata e perché non mi sentivo in grado di utilizzarlo a causa delle poche informazioni che giravano. Temevo di poter arrecare qualche danno al mio corpo se non l’avessi utilizzato correttamente e invece non ci vuole poi una laurea in ingegneria! Basta solo fare pratica e abituarsi!

Vorrei lasciarvi un messaggio: non abbiate paura del vostro corpo, specialmente voi ragazzette! Siamo fatte tutte nello stesso modo e avere consapevolezza di noi stesse può aiutarci a vivere meglio e a superare momenti di imbarazzo! Non è sbagliato “esplorarsi”.

Meno tabù, più libertà!


Spero che questo articolo vi sia utile, che vi abbia strappato qualche risata nonostante l’argomento “delicato” e che farete un pensierino sulla coppetta dopo esservi adeguatamente informate!!

Fatemi sapere nei commenti se usate la coppetta, i vostri marchi preferiti e se avete qualche trucchetto per utilizzarla al meglio. 

Grazie per essere passati. Alla prossima !

firma


Let’s Be Friends 

Seguimi su

Instagram: @ilosinwanderlust.bio

Twitter: @ilosinwanderbio

Pagina FB: Ilosinwanderlust BioBlog

per non perderti nessun aggiornamento!

 

Annunci
blush · comunicato stampa · eyeliner · Gloss · matita labbra · neve cosmetics · ombretto

Neve Cosmetics Tea Time Collection ☕🍰: la nuova magica collezione primavera 2018


Ciau a tutti e bentrovati sul mio blog!

E’ uscito da pochissimo il comunicato stampa di Neve Cosmetics sulla nuovissima collezione primaverile Tea Time Collection, ispirata molto chiaramente alla famosissima ora del tè del Cappellaio Matto e del Leprotto Bisestile di “Alice e il Paese delle Meraviglie“.

Quando ho visto il banner di questa collezione sono impazzita: colori pastello e acquerellati, pasticcini , trucchi  e una fumante tazza di tè … il paradiso, insomma!

Ma ciancio alle bande e vediamo insieme il concept di questa collezione:

Tea Time Collection 

I primi colori della bella stagione, la poesia dell’ora del tè.

La collezione primaverile Neve Cosmetics è un picnic di sfumature dalla bellezza romantica e capricciosa.
Sugli occhi i riflessi verdi delle foglie di tè si accostano al marrone caldo delle miscele più intense ed aromatiche.
Le guance si vestono di rosa brillanti come zuccherini, le labbra sono glassate da tonalità ispirate al paese delle meraviglie.
Il makeup diventa un momento magico tra sogno e realtà.

La collezione comprende due eyeliner Inkme, tre blush e tre ombretti in cialda,una Pastello labbra e due gloss.

29468628_1581417818639967_1736359366052577638_n.jpg

Tea Time collection debutta su www.nevecosmetics.it il 28 marzo, appena in tempo per l’ora del tè.


 InkMe Eyeliner

neve cosmetics tea time collection ink me eyeliner darjeeling.jpg

Duochrome nocciola caldo trasparente con riflessi verde acqua. Definisce, illumina, aggiunge quel “non so che” allo sguardo. È delizioso anche sfumato sulla palpebra come ombretto!

neve cosmetics tea time collection ink me eyeliner assam.jpg

Marrone senape caldo dal finish perfettamente matte. Per delineare lo sguardo con esotica eleganza.


 Ombretti in cialda

neve cosmetics tea time collection ombretto tonka.jpgGiallo ocra scuro intenso matte, spettacolare per dare risalto al colore degli occhi grigi, blu e castani.

neve cosmetics tea time collection ombretto ear grey.jpg

Beige rosato freddo, finish vellutato. Un adorabile classico come il tè di cui porta il nome.

neve cosmetics tea time collection ombretto matcha.jpg

Duochrome trasparente con cristalli shimmer verde dorato. L’ispirazione di questo colore è il riflesso in una tazza di tè verde appena versato. Si può applicare da solo o sopra ad altri colori per creare magici riflessi a contrasto.


 Blush in cialda

neve cosmetics tea time collection blush white tea.jpg

Rosa antico caldo con riflessi color perla. Il finish luminoso ed evanescente lo rende perfetto anche come illuminante.

neve cosmetics tea time collection blush teacup.jpg

Rosa medio perlato con riflessi malva chiaro. Un vero concentrato di romanticismo bon ton. L’ispirazione? Il servizio da tè di una casa di bambole.

neve cosmetics tea time collection blush oolong.jpg

Rosso marsala rosato leggermente desaturato. Finish vellutato, corposo ma evanescente sulle guance.


 Pastello Precise Lipstick

neve cosmetics tea time collection pastello labbra cloud.jpg

Rosa malva soffice come una nuvola. La leggera satinatura rosa antico caldo crea un bellissimo effetto volume sulle labbra.


 Gloss

neve cosmetics tea time collection gloss mad tea party.jpg

Fucsia fragola vivace a sottotono corallo. L’innegabile bellezza della follia!

neve cosmetics tea time collection gloss down the rabbit hole.jpg

Rosa chewing-gum dal finish lattiginoso e morbido, meravigliosamente uniformante.


Cosa ne pensate di questa nuova collezione? 

Io la trovo assolutamente favolosa!! Non c’è un pezzo che ti faccia dire “questo già ce l’ho, non mi serve”. Amo i blush, il gloss fragoloso e l’ombretto Earl Grey.

Sicuramente il lancio sarà accompagnato da una succulenta promo, quindi non ci resta che mettere da parte i soldini, attendere il 28 per poter “gustare” la nuova collezione firmata Neve Cosmetics.


Spero che questo articolo vi sia utile Fatemi sapere nei commenti cosa vi ha colpito di questa collezione!

Grazie per essere passati. Alla prossima !

firma


Let’s Be Friends 

Seguimi su

Instagram: @ilosinwanderlust.bio

Twitter: @ilosinwanderbio

Pagina FB: Ilosinwanderlust BioBlog

per non perderti nessun aggiornamento!

balsamo capelli · bioveganshop · collaborazioni · shampoo · So'Bio étic

[Collab~BioVeganShop] Nuovi Shampoo e Balsami 3 in 1 della So’Bio étic

Ciau a tutti e bentrovati sul mio blog!

Primo articolo del ! Colgo l’occasione per farvi i miei più sinceri auguri di buon anno, anche se è cominciato da un bel po’. Speriamo che vada meglio di quello precedente .

Come avete letto dal titolo, in questo articolo vi parlerò dei nuovi shampoo e balsami 3 in 1 della So’Bio étic, che ho avuto modo di provare grazie a Filippo e ad Alessia della unnamed.png.

Li ringrazio ancora tantissimo per avermi dato la possibilità di testare questi ottimi prodotti

Io e la mia famiglia abbiamo utilizzato questi prodotti negli ultimi mesi e finalmente ci siamo fatti un’idea sulla loro resa.

insieme.jpg

 

 

La nuova linea della So’Bio étic comprende ben 4 shampoo:

  • nutritivo “Karité & Argan”
  • fortificante “Niaouli & Guaranà”
  • purificante “Verbena & Limone”
  • emolliente “Mandorla & Riso”

e due balsami 3 in 1 al:

  • latte di mandorla
  • Karitè

adatti praticamente per ogni esigenza!

Potete reperire questi prodotti sull’e-commerce BioVeganShopinsieme a tantissimi altri cosmetici certificati eco-bio.

DSCN4991
Cliccami!

BioVeganShop

  • Propone esclusivamente cosmetici veramente naturali, selezionando responsabilmente brand e prodotti
  • Controlla gli ingredienti di ogni prodotto, evitando materie prime potenzialmente dannose per l’uomo e per l’ambiente
  • Garantisce assenza di petrolati, sles, sls, parabeni, siliconi, paraffine, conservanti chimici aggressivi e coloranti di sintesi

 Shampoo

So’Bio étic ha sviluppato una gamma di prodotti dedicati ai capelli, rispettosi dell’ambiente e della natura del capello, formulati senza siliconi per permettere un’azione lavante in tutta delicatezza

Gli shampoo presentano un pack a tubetto, realizzato in “plastica” vegetale di colore bianco opaco con dettagli floreali dai colori variabili (shampoo nutriente, fortificante, purificante, addolcente).

Amo particolarmente la grafica utilizzata per questa linea di prodotti per capelli, ma non mi piace che tutte le info siano fornite in francese: sul retro è possibile trovare un minuscolo adesivo in italiano che spiega brevemente il concept che c’è dietro il prodotto.

firma.jpg

Il tappino del tubetto è trasparente e, sebbene non sia una grande amante di questo pack, riconosco che chiude bene il prodotto e  che è resistente; l’effetto “satinato” permette un’impugnatura più salda del flacone anche sotto la doccia, in più, l’adesivo in italiano posto sul retro non si scolla al contatto con l’acqua.

La consistenza e la profumazione variano da flacone a flacone, ma in generale io & la mia family abbiamo riscontrato un buon potere schiumogeno e lavante: in media, i capelli restano puliti per 4 giorni, come accade anche con gli altri shampoo bio, almeno su di noi . Consigliamo di non abbondare con le dosi e di diluire il prodotto con dell’acqua (cosa che andrebbe fatta sempre!), specialmente lo shampoo nutriente e quello fortificante che risultano leggermente più pesanti sul capello.

Indicativamente il rapporto tra shampoo e acqua deve essere di 1:2 o 1:3, a seconda del potere lavante del prodotto e di quanto è grassa la cute. Sperimentate finché non trovate la combinazione che più si addice alle vostre esigenze, ricordando di non sprecare prodotto (10-15 ml di shampoo sono sufficienti per lavare il capo).

Per quanto riguarda la consistenza di questi prodotti, possiamo notare alcune differenze  dovute, essenzialmente, alla formulazione e alla funzione dello shampoo:

  • nutritivo “Karité & Argan” ed emolliente “Mandorla & Riso”la consistenza è fluida come quella di una crema viso leggera e la colorazione è bianca
  • fortificante “Niaouli & Guaranà” e purificante “Verbena & Limone” : la consistenza è liquida e il prodotto presenta una “colorazione” trasparente

Le profumazioni degli shampoo nutriente, addolcente e fortificante sono molto dolci ma poco persistenti; lo stesso vale per lo shampoo purificante, la cui profumazione è agrumata e più intensa.

Profumazione degli Shampoo:

  • nutritivo “Karité & Argan”: l’odore è dolce, per niente stucchevole e ricorda la mandorla/ i semi oleosi
  • fortificante “Niaouli & Guaranà”: l’odore è più “speziato”, ma comunque leggero
  • purificante “Verbena & Limone”: il profumo del limone   si avverte molto chiaramente e non è “sintetico”
  • emolliente “Mandorla & Riso”: amo questo shampoo per via della sua profumazione dolce e intensa di latte di mandorla

Vi consiglio di prestare particolare attenzione alla tipologia di capello che si possiede in quanto potreste non apprezzare lo shampoo acquistato, se sbagliato: ad esempio, per i miei ricci super crespi, secchi e fini, credevo di aver bisogno dello shampoo nutriente e invece, dopo vari tentativi di utilizzo, ho scoperto che quello più adatto a me era la versione addolcente al latte di mandorla (consigliato per tutti i tipi di capello).

So’Bio etic sostiene che siano sufficienti 10 applicazioni per ritrovare capelli sani, senza che il cuoio capelluto venga aggredito.

Ho ricevuto questi prodotti circa a metà-fine settembre e abbiamo avuto modo, quindi, di testarli davvero per parecchio tempo; sono arrivata a queste conclusioni:

  • Con lo shampoo nutriente e addolcente avverto che i capelli sono quasi più spessi al tatto. Se avete i capelli ricci come i miei e avete difficoltà con lo styling vi consiglio di applicare il prodotto “puro” sulle lunghezze perché aiuta molto a tenere la forma del riccio. Poi lo shampoo addolcente ha un buon potere condizionante.
  • Purtroppo lo shampoo nutriente non mi ha aiutato affatto a combattere il problema della “dermatite seborroica” alias “forfora” (nel mio caso specifico) che pensavo fosse dovuta all’utilizzo di prodotti con tensioattivi troppo aggressivi. Credevo che dare un po’ di nutrimento alla cute avrebbe giovato, ma così non è stato. Io non sono un medico, quindi i miei pensieri su questa problematica non valgono nulla. Mi sono limitata a raccontarvi la mia esperienza.

 


Shampoo emolliente “Mandorla & Riso” – per tutti i tipi di capello

Shampooing CHEVEUX DOUX Lait D’Amand+ Protéins de Riz

shampoo-emolliente-mandorla-riso.jpg

Contenuto: 250 ml

PAO: 6 mesi

Prezzo: 6,50€

INCI:

Aqua/Water/Eau, Cocamidopropyl Betaine, Glycerin, Decyl Glucoside, Sorbitan Caprylate, Sodium Chloride, Coco-Caprylate, Benzyl Alcohol, Xanthan Gum, Sodium Benzoate, Chondrus Crispus (Corrageenan), Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Lactic Acid, Ricinus Communis (Castor Seed) Oil*, CI 77891 (Titanium Dioxide), Parfum (Fragrance), Prunus Amygdalus Amara (Bitter Almond Kernel) Oil, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder*, Linalool, Caesalpina Spinosa Gum, Oryza Sativa (Seed) Protein, Phytic Acid, Oryza Sativa (Rice Hull Powder) Extract, Gluconolactone, Potassium Sorbate, Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Fruit Extract*, Tocopherol, Sodium Hydroxide, Dehydroacetic Acid, Calcium Gluconate.

*Proveniente da agricoltura biologica

98% di ingredienti di origine naturale

10% di ingredienti provenienti da agricoltura biologica

Formulato senza solfati, parabeni, siliconi

Formula biodegradabile

Certificazioni: Cosmetico Ecologico e Biologico certificato ECOCERT, Cosmetico organico certificato COSMEBIO

Reperibilità: BioVeganShop (clicca qui per l’acquisto diretto!); presso le migliori bioprofumerie e in alcune catene che rivendono prodotti per la casa. Abbastanza facile da reperire.

Per tutti i tipi di capelli

Made in France 

Questo shampoo biologico con latte di Mandorla e proteine del Riso è adatto per ogni tipo di capelli. Deterge e ricopre la fibra capillare, rispettando capelli e cute facendogli ritrovare la loro naturale brillantezza e morbidezza. 


so bio etic nuovo shampo addolcente mandorla .jpg

Lo shampoo emolliente deterge delicatamente i capelli e li rende davvero più soffici e lucidi. Con l’utilizzo costante, combinato con il  balsamo al latte di mandorla,  ho notato una maggiore facilità nel districare i capelli.

Nella formulazione troviamo vari olietti (coco-caprylate, olio di semi di girasole, di ricino, di mandorle amare), per cui ribadisco il mio invito a prestare attenzione alla quantità di prodotto che usate, se non volete ritrovarvi con una cute leggermente ingrassata.

Le proteine del riso rinforzano i capelli, mentre il latte di mandorle li nutre e li ammorbidisce; la formula è arricchita, poi, con succo di aloe vera, dalle proprietà emollienti ed idratanti.


Shampoo nutritivo “Karité & Argan”- per capelli da secchi a molto secchi

Shmapooing CHEVEUX NOURRIS Karité + Céramides d’Argan

shampoo-nutritivo-karite-argan.jpg

Contenuto: 250 ml

PAO: 6 mesi

Prezzo: 6,50€

INCI:

Aqua/Water/Eau, Cocamidopropyl Betaine, Glycerin, Decyl Glucoside, Ricinus Communis (Castor Seed) Oil, Sorbitan Caprylate, Sodium Chloride, Benzyl Alcohol, Xanthan Gum, Butyrospermum Parkii (Shea) Oil,  Sodium Benzoate, Chondrus Crispus (Corrageenan), Lactic Acid, Parfum (Fragrance), Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder*, Argan Oil Aminopropanediol Esters, Caesalpina Spinosa Gum, Linalool, Potassium Sorbate, Sodium Hydroxide

*Proveniente da agricoltura biologica

98% di ingredienti di origine naturale

11% di ingredienti provenienti da agricoltura biologica

Formulato senza solfati, parabeni, siliconi

Formula biodegradabile

Certificazioni: Cosmetico Ecologico e Biologico certificato ECOCERT, Cosmetico organico certificato COSMEBIO

Reperibilità: BioVeganShop (clicca qui per l’acquisto diretto!); presso le migliori bioprofumerie in alcune catene che rivendono prodotti per la casa. Abbastanza facile da reperire.

Per capelli da secchi a molto secchi

Made in France 


so bio etic nuovo shampoo nutriente karitè.jpg

Come suggeriscono le goccioline presenti nell’immagine, questo shampoo è ancora più ricco del precedente in quanto è stato formulato con olio di ricino, olio di Karité e ceramidi d’Argan, che nutrono e proteggono i capelli secchi o molto secchi. 

L’olio di ricino, è risaputo, stimola la crescita dei capelli (di ciglia ed unghie) ed ha un’azione rinforzate per i capelli, in particolare quelli secchi.

L’olio di Karité idrata i capelli in profondità, ma riesce anche a renderli lucenti alla vista e morbidi al tatto.

Le ceramidi di Argan hanno una notevoli proprietà idratanti e restitutive.

Anche sotto lo dita lo shampoo risulta scivoloso e molto ricco: sciacquato, rende la pelle morbida e idratata!

Ho “donato” questo shampoo a mia madre che ha i capelli martoriati da decenni di tinte chimiche sul biondo e lei ha notato che i capelli risultano più morbidi, voluminosi, lucidi, disciplinati e più “consistenti” al tatto.

Praticamente non ci sono particolari differenze con il precedente shampoo, se non nella formulazione più ricca che è adattissima a chi ha i capelli secchi e stressati. 


Shampoo fortificante “Niaouli & Guaranà”- per capelli da normali a fragili

Shampooing CHEVEUX FORTIFIÉGuarana + Huile essentielle de Niaouli

shampoo-fortificante-niaouli-guarana

Contenuto: 250 ml

PAO: 6 mesi

Prezzo: 6,50€

INCI:

Aqua/Water/Eau, Cocamidopropyl Betaine, Lauril Glucoside, Glycerin, Sodium Chloride, Inulin, Glyceryl Laurate, Sodium Benzoate, Benzyl Alcohol, Lactic Acid, Caprylyl/Capryl Glucoside, Pafrum (Fragrance), Aloe Bardensis Leaf Juice Powder*, Paullinia Cupana Seed Extract, Caesaplina Spinosa Gum, Limonene, Melaleuca Viridiflora Leaf Oil*, Citric Acid, Potassium Sorbate, Sodium Levulinate, Sodium Hydroxide

*Proveniente da agricoltura biologica

98% di ingredienti di origine naturale

10% di ingredienti provenienti da agricoltura biologica

Formulato senza solfati, parabeni, siliconi

Formula biodegradabile

Certificazioni: Cosmetico Ecologico e Biologico certificato ECOCERT, Cosmetico organico certificato COSMEBIO

Reperibilità: BioVeganShop (clicca qui per l’acquisto diretto!); presso le migliori bioprofumerie in alcune catene che rivendono prodotti per la casa. Abbastanza facile da reperire.

Per capelli da normali a fragili

Made in France 


so bio etic nuovo shampoo fortificante guaranà.jpg

Questo shampoo presenta una consistenza più liquida rispetto ai precedenti e trovo che sia più leggero sui capelli e che lasci la cute “più fresca”.

In questo ultimo periodo (purtroppo) ho la tendenza a legare molto spesso i capelli, per cui la mia attaccatura si sta leggermente diradando e sto perdendo parecchi capellini a causa dello stress. Sto continuando a legare i capelli per mie esigenze (sono sciatta per via degli esami ) ma noto che i capellini frontali “non stanno indietreggiando”. Sono sicura che questo effetto possa essere attribuito allo shampoo poiché in questo periodo ho un po’ accantonato le erbette e quelle sì che facevano miracoli sulla mia testa…

Lo shampoo fortificante So’ bio étic è formulato con olio essenziale di Niaouli, rinforzante per i capelli ed estratti di Guaranà, una pianta dalle proprietà energizzanti grazie all’elevato contenuto di caffeina, teofillina e teobromina, elementi che agiscono come stimolanti del sistema nervoso centrale. La caffeina , in generale, agisce sulla pelle come sostanza vasodilatratrice per cui favorisce l’irrogazione del sangue verso il cuoio capelluto, rendendo i capelli più “forti”. Ci sono studi che dimostrano che in piccolissime dosi, la caffeina sia in grado di stimolare la crescita dei capelli (Effect of caffeine and testosterone on the proliferation of human hair follicles in vitro – T. W. Fischer, MD U. C. Hipler, PhD, and P. Elsner, MD).


Shampoo purificante “Verbena & Limone”-Per capelli e cute grassa

Shampooing CHAVEUX PURIFIÉVerveine + Huile essentielle de Citron 

shampoo-purificante-verbena-limone

Contenuto: 250 ml

PAO: 6 mesi

Prezzo: 6,50€

INCI:

Aqua/Water/Eau, Cocamidopropyl Betaine, Lauryl Glucoside, Glycerin, Lippia Citriodora Leaf Water*, Sodium Chloride, Inulin, Glyceryl Laurate, Benzyl Alcohol, Sodium Benzoate, Lactic Acid, Parfum (Fragrance), Limonene, Citral,  Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder*, Linalool, Citrus medica Limonum (lemon peel) Oil*, Caesalpina Spinosa Gum, Potassium Sorbate, Sodium Hydroxide, Dehydroacetic Acid

*Proveniente da agricoltura biologica

98% di ingredienti di origine naturale

11% di ingredienti provenienti da agricoltura biologica

Formulato senza solfati, parabeni, siliconi

Formula biodegradabile

Certificazioni: Cosmetico Ecologico e Biologico certificato ECOCERT, Cosmetico organico certificato COSMEBIO

Reperibilità: BioVeganShop (clicca qui per l’acquisto diretto!); presso le migliori bioprofumerie in alcune catene che rivendono prodotti per la casa. Abbastanza facile da reperire.

Per capelli e cute grassa

Made in France 


so bio etic nuovo shampoo purificante verbena.jpg

Lo shampoo purificante presenta una consistenza liquida ed è privo di colorazione.

La sua formulazione non risulta aggressiva, nonostante lo shampoo sia ideato per cute e capelli grassi. All’interno troviamo il succo di aloe vera che è lenitivo ed idratante, l’olio essenziale di limone che svolge un’azione seboregolatrice, sgrassante, purificante e riequilibrante  ed è quindi perfetto per la cute grassa e l’idrolato di verbena che ha proprietà lenitive e rinfrescanti, che vi faranno avvertire una sensazione di freschezza sulla cute.

Rispetto agli altri shampoo, questo purificante lascia i capelli puliti all’incirca per due giorni in più (quindi circa una settimana).

L‘uso costante riesce a regolare la produzione di sebo nel tempo e a ridurla (almeno sui miei fratelli che hanno i capelli davvero grassi).


In combinato con lo shampoo emolliente al latte di mandorle e proteine del riso utilizzo il

Balsamo 3 in 1 – Latte di Mandorla

Après-Shampooing CHAVEUX DOUX Lait d’Amande + Protéines de riz

balsamo-3-in-1-latte-di-mandorla.jpg

Contenuto: 200 ml

PAO: 6 mesi

Prezzo: 7€ (ora in offerta al -10% )

INCI:

Aqua/Water/Eau, Cetearyl Alcohol, Glycerin, Glyceryl Stearate Citrate, Coco-Caprylate, Ricinus Communis (Castor Seed) Oil*, Cocos Nucifera (Coconut) Oil*, Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Oil*, Benzyl Alcohol,  Gylceryl Stearate SE, Xanthan Gum,  Dicaprylyl Ether, Bentonite, Sodium Stearyl Glutamate, Lauryl Alcohol,  Lactic Acid, Sodium Benzoate, Pafrum (Fragrance), Hydrogenated Castor Oil, Prunus Amygdalus Amara (Bitter Almond Kernel) Oil*, Aloe Bardensis Leaf juice Powder*, Linalool, Tocopherol, Heliantus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Caesalpina Spinosa Gum, Oryza Sativa (Seed) Protein, Phytic Acid, Oryza Sativa (Rice Hull Powder) Extract*, Gluconolactone, Potassium Sorbate, Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Fuit Extract*, Sodium Hydroxide, Dehydroacetic Acid, Calcium Gluconate.

*Proveniente da agricoltura biologica

Certificazioni: Cosmetico Ecologico e Biologico certificato ECOCERT, Cosmetico organico certificato COSMEBIO

Formulato senza parabeni e siliconi

Formula biodegadabile

Reperibilità: BioVeganShop (clicca qui per l’acquisto diretto!); presso le migliori bioprofumerie. Abbastanza facile da reperire.

Per tutti i tipi di capelli

Made in France 



Mentre combinato con lo shampoo nutriente al Karité adoro utilizzare il

Balsamo 3 in 1 – Karité

Après-Shampooing CHAVEUX NOURRIS Karité + Céramides d’argan

balsamo-3-in-1-karite.jpg

Contenuto: 200 ml

PAO: 6 mesi

Prezzo: 7€ (ora in offerta al -10% )

INCI:

Aqua/Water/Eau, Cetearyl Alcohol, Glycerin,   Ricinus Communis (Castor Seed) Oil*, Glyceryl Stearate Citrate, Coco-Caprylate, Butyrospermum Parkii (Shea Butter)*, Sodium Stearyl Glutamate, Benzyl Alcohol, Xanthan Gum, Dicaprylyl Ether, Bentonite, Lauryl Alcohol, Butyrospermum Parkii (Shea) Oil, Lactic Acid, Hydrogenated Castor Oil, Pafrum (Fragrance), Aloe Bardensis Leaf juice Powder*, Tocopherol, Heliantus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Caesalpina Spinosa Gum, Linalool, Argan Oil Aminopropanediol Esters, Potassium Sorbate, Sodium Benzoate, Sodium Hydroxide

*Proveniente da agricoltura biologica

Certificazioni: Cosmetico Ecologico e Biologico certificato ECOCERT, Cosmetico organico certificato COSMEBIO

Formulato senza parabeni e siliconi

Formula biodegadabile

98% di ingredienti di origine naturale

10% di ingredienti provenienti da agricoltura biologica

Reperibilità: BioVeganShop (clicca qui per l’acquisto diretto!); presso le migliori bioprofumerie. Abbastanza facile da reperire.

Per capelli da secchi a molto secchi

Made in France 



Questi balsami presentano una colorazione bianca e una consistenza densa, come una crema viso nutriente.

so bio etic balsamo 3 in 1 latte di mandorla.jpg
Balsamo 3 in 1 al latte di mandorla

 

so bio etic balsamo 3 in 1 karitè.jpg
Balsamo 3 in 2 al Karité

I prodotti possono essere utilizzati in 3 modi:

Come balsamo: utilizzati dopo lo shampoo e lasciati agire per 2′

Come maschera: applicati su tutta la capigliatura e tenendo i posa per 5′

Il potere districante dei due nuovi balsami So’Bio étic mi ha davvero sorpreso: non credevo che i prodotti avrebbero “resistito” ai miei ricci e invece ho notato che maggiore è il tempo di posa e più facile risulterà pettinare i capelli annodati. 

Utilizzati come maschera rendono i capelli più corposi al tatto, lucidi ma leggermente appesantiti. Sulla confezione viene consigliato di risciacquare abbondantemente il prodotto e io aggiungerei “molto” abbondantemente per evitare di ritrovare cute e capelli ingrassati.

Come low-poo: per evitare di lavare i capelli tutti i giorni, si possono utilizzare questi prodotti al posto dello shampoo

Per usare i balsami in questo modo è sufficiente tenere il prodotto in posa per circa 3′ e procedere poi districando e sciacquando i capelli.

Onestamente non riesco ad utilizzare i prodotti come low-poo perché li trovo davvero tanto nutrienti e difficili da risciacquare. 

Super consigliata, invece,  è l’applicazione come maschera, specialmente se avete dei capelli secchi e crespi come i miei.

Le differenze che noto nei due prodotti riguardano:

  • la profumazione:

alla mandorla nel balsamo emolliente

 dolce/ oleosa nel balsamo nutriente

che sono entrambe più intense e leggermente più persistenti rispetto agli shampoo emolliente/ nutriente

  • la formulazione:

 il balsamo emolliente contiene olio di ricino e cocco, di mandorla e proteine del riso idrata e districa dolcemente i capelli, lasciandoli lucidi e morbidi.

  il balsamo nutriente è perfetto per i capelli secchi/molto secchi in quanto contiene olio di Ricino, burro di Karité e ceramidi di Argan, che nutrono in profondità i capelli senza appesantirli eccessivamente

Non noto particolari differenze tra i due balsami circa l’utilizzo sui capelli: quello al karité è leggermente più pesante di quello al latte di mandorla.

  • il pack

 rosa cipria con dettagli floreali rosa e tubetto soft touch nel balsamo emolliente

  giallo chiaro con dettagli floreali giallo acceso e caldo e tubetto soft touch nel balsamo nutriente



Tiriamo le somme 

Ho apprezzato tantissimo questi nuovi prodotti So’Bio étic, in particolare i balsami che sono ottimi per districare i miei ricci, versatili in quanto possono essere utilizzati in ben 3 modi e duraturi:  con una applicazione di 1/2 volte a settimana di circa 4 noci di prodotto sui miei capelli che arrivano alle spalle, i balsami durano circa 3 mesi!

Utilizzati nella stessa frequenza e diluiti, gli shampoo durano tranquillamente oltre i 6 mesi (anche se è sempre consigliato rispettare il PAO).

Entrambi i prodotti  (shampoo e balsami) sono di difficile risciacquo però mantengono le loro promesse ed hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo. 

Ve li consiglio? Assolutamente sì!  Preferisco i balsami agli shampoo perché:

SHAMPOO

  • PRO

Ottimo rapporto qualità prezzo

Profumazioni gradevoli e non invasive

Buon potere lavante

Delicati sulla cute

Adatti a tutte le esigenze

Dopo 10 usi comincia davvero a notarsi l’efficacia dei singoli shampoo

Facili da reperire

Durevoli

Pack resistente ed esteticamente gradevole

  • CONTRO

Necessità di diluire il prodotto in quanto difficile da risciacquare

 

BALSAMI

  • PRO

Ottimo rapporto qualità prezzo

Profumazioni gradevoli e non invasive

Ottimo potere districante

Versatili

Facile da reperire

Lasciano i capelli lucidi e nutriti

Durevoli

Pack resistente ed esteticamente gradevole

  • CONTRO

Necessità di risciacquare molto abbondantemente il prodotto per evitare di avere cute e capelli appesantiti


Spero che questo articolo vi sia utile   Fatemi sapere cosa ne pensate della nuova linea di Shampoo e Balsami della So’Bio étic e se avete già provato qualcosa.

Grazie per essere passati. Alla prossima !

firma & Famiglia Wanderlust!


Let’s Be Friends 

Seguimi su

Instagram: @ilosinwanderlust.bio

Twitter: @ilosinwanderbio

Pagina FB: Ilosinwanderlust BioBlog

per non perderti nessun aggiornamento!

erbe tintorie · hennè · hennetica · la saponaria · tinta naturale

{Hennetica La Saponaria} L’henné copre i capelli bianchi? Esperimento con la tinta vegetale nocciola (Lakshmi)

Ciau a tutti e bentrovati sul mio blog!

Oggi vi parlo del nuovo esperimento capillifero fatto su mia madre : abbiamo provato insieme la nuovissima miscela di henné ed erbe tintorie de La Saponaria, presentata all’ultima edizione del SANA.

Per volere di scienza, la “poveretta” si è prestata come cavia per verificare se effettivamente le tinte della linea “Hennetica” siano in grado di coprire i bianchi con un solo passaggio, ovvero evitando una precedente hennata di sola lawsonia.

Per mammina ho scelto la colorazione nocciola (Lakshmi), che mi sembrava quella più vicina al colore delle lunghezze solitamente tinte con una tinta chimica n°8 (biondo chiaro).

Ho puntato direttamente a un color nocciola (e non al Sabbia) in quanto mamma desiderava una tonalità più castana e scura. Non avendo mai provato una tinta vegetale di questa tonalità prima d’ora, non me la sentivo di coprire i bianchi con una colorazione troppo chiara.

tinta-vegetale-lakshmi.jpg
Credits: La Saponaria

Parliamo innanzitutto di Hennetica, la nuovissima linea di tinte vegetali de La Saponaria.

L’azienda ha pensato a 7 meravigliose tinte, realizzate con mix di erbe tintorie coltivate in ambienti incontaminati in India da Phalada secondo i principi dell’agricoltura biologica e del commercio equosolidale.

Phalada riunisce numerosi piccoli agricoltori e garantisce a questi una fonte di reddito sicuro e di liberarsi dalla dipendenza dai prodotti chimici (fertilizzanti e pesticidi) che sono spesso molto costosi, il tutto seguendo un unico principio: mantenere un’etica che garantisca il rispetto sia dell’uomo che della natura. 

Le tinte non contengono Picramato di Sodio, Ammoniaca, sali metallici e nessun additivo chimico; sono 100% biologiche e non rovinano i capelli ma donano corpo, splendore e brillantezza alle chiome.Agiscono come dei riflessanti, per cui il risultato finale dipende dalla storia del capello, dal suo colore e struttura (per coprire totalemente i capelli grigi o bianchi è necessario un doppio passaggio di colorazione)- La Saponaria

Ogni colorazione è associata ad una Dea indiana che ben rappresenta le caratteristiche della tonalità considerata; in gamma troviamo:

21765319_1321269541328328_8278900762170126222_n.jpg
Credits: La Saponaria

🌿 DEVI: Tinta vegetale Sabbia sui toni de biondo a base di  Bhringraja e  Senna

🌿PARVATI: Tinta vegetale Rame sui toni del rosso ramato a base di polveri di Caffé, Indigo e Lawsonia

🌿 SHAKTI: Tinta vegetale Mogano sui toni del castano con riflessi di luce sul mogano a base di Senna, Indigo, Lawsonia e Caffé

🌿LAKSHMI: Tinta vegetale Nocciola che regala un tono di castano leggero, con miscelate dosi di Indigo, Caffè, Senna e Lawsonia

🌿DURGA: Tinta vegetale Melograno dal tono rosso intenso a base di Caffè, Lawsonia e Indigo

🌿INDRANI: Tinta vegetale Castagno che regala un tono castano intenso grazie alle polveri di  Caffé, Indigo, Senna e Lawsonia

🌿 RATRI: Tinta vegetale Castano Scuro che regala un tono castano-bruno grazie alla miscela di Indigo, Caffè, Bhringraja e Lawsonia

Come potete notare, le erbe tintorie presenti nei vari mix sono pressoché identiche, ma non dimentichiamoci che è la percentuale in cui sono presenti a determinare la tonalità finale della tinta.

 “E’ la dose che fa il veleno”  

In più, la linea Hennetica comprende 🌱AVATARA, uno shampoo pre-tinta purificante alla menta che prepara la cute e i capelli alla tinta.

21767955_1321269641328318_645747865639156753_n.png
Credits: La Saponaria

I prodotti de La Saponaria possono essere acquistati sul sito www.lasaponaria.it e presso i rivenditori autorizzati!

🌱SHAMPOO AVATARA: 6,80€ x 150 ml- Clicca qui per l’acquisto diretto sul sito La Saponaria e per avere altre info

🌿TINTE VEGETALI: 8,50€ X 100 g- Clicca qui per l’acquisto diretto sul sito La Saponaria e per avere altre info


Dopo aver visto la linea Hennetica nel suo complesso, passiamo finalmente alla “mia” esperienza con la colorazione nocciola- Lakshmi.

La Saponaria “Hennetica”- Tinta vegetale color Nocciola  (Lakshmi)

tinta-vegetale-lakshmi (1).jpg
Credits: La Saponaria
  • Prezzo: 8,50€
  • Quantità: 100 g
  • INCI: Coffea Robusta (Canephora) Seed Powder, Indigofera Tinctoria (Indigo) Leaf Powder, Lawsonia Inermis (Henna) Leaf Powder, Cassia Angustifolia (Senna) Leaf Powder da agricoltura biologica

Ho notato che l’inci riportato sullo scatolo (che vi ho scritto sopra) risulta diverso da quello presente sul sito: in quest’ultimo l’indigo è il primo ingrediente, mentre la polvere di caffè il secondo.

  • Principi attivi: Indigo, Caffé, Senna, Henné
  • Reperibilità: e-shop online di cosmetici naturali, bioprofumerie, sito ufficiale de La Saponaria (clicca qui per il link diretto a questa miscela)- facile da reperire
  • Provenienza: India

Le erbe tintorie che compongono questa tinta sono state coltivate in ambienti incontaminati dell’India secondo i principi dell’agricoltura biologica da Phalada, un’organizzazione di commercio equo solidale che riunisce numerosi piccoli produttori agricoli. I profitti generati vengono investiti in progetti sociali e di sviluppo e ai piccoli coltivatori viene garantita una fonte di reddito sicura e prezzi equi. Le erbe vengono importate da AltraQualità nel rispetto dei criteri del commercio equo e le tinte prodotte e confezionate in Italia da LaSaponaria.

Una filiera etica che garantisce il rispetto sia dell’uomo che della natura e prodotti buoni per chi li usa e per chi li produce.

Così si legge su uno dei lati della confezione.

  • Tonalità: Lakshmi-color nocciola

Questa è la tonalità che più di ogni altra regala dolcezza al viso e ammorbidisce i tratti. E’ un colore ispirato a Lakshmidea della bellezza, che incarna i valori della dolcezza e della femminilità.

  • Certificazioni: cosmetico biologico controllato e certificato da CCPB srl, Vegan, AltraQualità (socio di Equo Garantito)
  • PAO: 6 mesi
  • Scadenza: riportata sulla confezione (nel mio caso 01/2020 quindi circa 3 anni)

COME SI USA?

Indicazioni riportate sulla confezione

  1. PREPARA I CAPELLI: Lava bene i capelli con lo shampoo naturale pre-tinta LaSaponaria. Non usare shampoo che contengono siliconi o  altri ingredienti “filmanti” per non ridurre l’effetto della tinta.
  2. PREPARA LA TINTA: Indossa i guanti e in una ciotola mescola la polvere tintoria con acqua tiepida (circa 30 gradi). Aggiungi acqua fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea, non deve essere né troppo liquida né troppo densa per una perfetta applicazione. La quantità di polvere  da utilizzare è determinata dalla lunghezza dei tuoi capelli e deve essere necessaria per coprire tutta la zona da trattare.
  3. APPLICA LA TINTA: Applica la pasta così ottenuta, senza farla raffreddare, sui capelli umidi appena lavati separando i capelli a ciocche e partendo dalla radice verso le lunghezze. Raccogli i capelli e coprili con una pellicola e un asciugamano per mantenere il calore, lascia il tutto in posa dai 30 minuti alle 2 ore. Più tempo verrà lasciata in posa e meglio aderirà il colore e tenderà ad essere più scuro e coprente.
  4. RISCIACQUA E RISPLENDI! Dopo il periodo di posa lava i capelli con acqua tiepida senza usare shampoo o balsami. Puoi eventualmente fare un ultimo risciacquo con acqua fredda e un idrolato per fissare meglio il colore e chiudere le squame dei capelli.  Non utilizzare altri prodotti sui capelli per almeno 24 ore.

Riflessi naturali e un colore duraturo per capelli che risplendono di salute.

Questa tinta non contiene sostanze chimiche, per cui non è in grado di schiarire il tuo colore o garantire una tonalità di colore esatta. La tonalità finale ottenuta può variare in base al tuo colore di partenza, struttura dei capelli, trattamenti pregressi (es. tinte chimiche o permanenti) e alla modalità di applicazione (tempo di posa e temperatura). Prima di colorare un capello grigio o un capello biondo chiaro con una tonalità scura ti raccomandiamo sempre di eseguire una pre-colorazione intermedia con una tonalità chiara e subito dopo aver eseguito la pre-colorazione passare alla seconda colorazione.


La mia esperienza

Innanzitutto voglio parlarvi di come si presenta questa tinta vegetale. 

Lakshmi (La Saponaria le ha dato un nome, quindi perché non usarlo?!) è contenuta in una graziosa scatola in cartone color Tiffany (che raffinatezza!) piena di dettagli ed informazioni:

hennetica la saponaria nocciola.jpg

  • sul fronte troviamo una graziosa raffigurazione di una Dea indiana che ne ispira il nome, le varie certificazione e l’indicazione del colore con tanto di esempio, riferito, però, al risultato che si può ottenere sui bianchi;
  • sul retro troviamo una dettagliata spiegazione sulle modalità di utilizzo (che vi ho riportato nel paragrafo precedente),
  • mentre sul fondo troviamo alcune info sul PAO, sulla scadenza e sulle certificazioni.
  • Ai lati troviamo l’inci, alcune info sulla produzione delle erbe e sulla tonalità acquistata.

hennetica la saponaria.jpg

  • Aprendo la scatola troviamo poi le istruzioni in lingua inglese, spagnola e tedesca, riportate direttamente sull’interno del cartoncino

hennetica nocciola.jpg

Il mix di erbe tintorie è inserito in una bustina di carta bianca chiusa ermeticamente e rivestita con dell’allumino, che ne protegge l’integrità e sulla quale è riportata la scadenza, il numero di lotto, la grammatura e l’indicazione della tonalità nocciola.

La polvere è finissima e priva di impurità; ha un color marroncino freddo e un profumo di henné, smorzato dall’aroma inconfondibile del caffé.

Vi specifico che non ho mai provato la Senna né l’Indigo, quindi non saprei assolutamente distinguerli nel mix.


Il pappone

hennetica nocciola lakshmi la saponaria.jpg

Per coprire la ricrescita bianca di mia madre ho utilizzato metà della confezione (quindi 50 g) e mi sono attenuta alle indicazioni riportate sulla confezione.

Non ho fatto aggiunte di alcun tipo, sebbene sia “abbastanza esperta” di henné e riconosca che mia mamma ha dei capelli distrutti da decenni di tinte chimiche.

Il motivo di tutto ciò è che volevo testare al meglio Lakshmi e non volevo farmi influenzare dall’azione di altri ingredienti.

hennetica la saponaria (1).jpg

Quindi, ho versato 50 g di mix nocciola in una ciotola di plastica e ho aggiunto dell’acqua calda (ma non bollente!) fino a quando l’impasto non ha ottenuto la consistenza densa che desideravo. Devo ammettere che il pappone si impasta e si stende con estrema facilità ed ha una consistenza quasi gelatinosa, che permette alla tinta di aggrapparsi bene al capello durante la posa (dovrei sperimentare in estate se  cola…).

Dopo aver colorato la ricrescita bianca, ho avvolto la cabeza di mamma con la pellicola, per mantenere la tinta al caldo, e abbiamo atteso 2 h come riportato sulla confezione. Dopodiché, abbiamo risciacquato con abbondante acqua e districato i ricci con il balsamo.

L’acqua di risciacquo risulta di un color marroncino freddo e il pappone non è sabbioso ed è molto facile da lavare, se si presta attenzione a non farlo seccare all’aria e ad impacchettarlo bene.

Dopo il lavaggio, i capelli di mamma erano disciplinati (considerate che li ha ricci e crespi), non eccessivamente secchi (come in genere accade quando si fa la lawsonia pura) e non rilasciavano un odore forte di erbette.

Ricapitolando, non è stato necessario far ossidare il mix tintorio, non sono serviti tempi di posa eccessivamente lunghi e nemmeno l’applicazione sui capelli bagnati (consigliata sullo scatolo), visto che su mamma abbiamo fatto la tinta sui capelli asciutti e anche un po’ sporchi. 


A questo punto, quale sarà stato il risultato?

Una sola parola: STRABILIANTE!

Non ci aspettavamo che una tinta vegetale sarebbe stata in grado di colorare i bianchi di mamma con un solo passaggio!

Il nostro è stato un esperimento super riuscito!

Onestamente pensavo di dover rifare la tinta dopo poco e invece Lakshmi è riuscita con una sola applicazione a colorare di biondo dorato una base che nemmeno le tinte chimiche del parrucchiere (credetemi!!!) riuscivano a tingere.

In genere i parrucchieri a cui mamma si rivolgeva tendevano ad utilizzare dei biondi troppo chiari sulla ricrescita, che risultavano quasi dei riflessi dorati sul bianco e non riuscivano ad uniformarsi al colore delle lunghezze…

Il colore ottenuto sui bianchi, quindi, risulta molto più caldo e dorato rispetto a quello visibile sulla confezione o sul sito de La Saponaria, ma riesce comunque a “mimetizzarsi” con il colore delle lunghezze di mamma (un biondo n° 8).

I riflessi non sono giallo paglierino (cosa che mamma avrebbe detestato!) ma sono molto caldi e … biondi ! Anche sulle lunghezze bionde la tinta non ha fatto altro che riflessare di biondo. Mi risulta  un po’ difficile pensare che questo mix tinga di color nocciola, visto che la base di mamma è molto chiara e il colore scuro avrebbe dovuto notarsi…

Prestate molta attenzione a non far seccare il pappone e ad avvolgerlo bene con la pellicola, altrimenti non riuscirete a tingere in alcun modo i capelli! Mi riferisco in particolare alla zona delle tempie, che non sono riuscita a tingere al primo colpo.

Punto a favore di questa tinta è la sua resistenza: pensavo che con i lavaggi il colore sarebbe andato via, visto che la lawsonia che permette di “fissare” il colore delle altre erbe tintorie è agli ultimi posti nell’inci, invece, non solo non scarica per niente con gli shampoo, ma non stinge nemmeno sui tessuti!

A distanza di 3 settimane la ricrescita di mia madre è ancora di un bel biondo caldo! PERO’ ci tengo a specificare che il colore, sebbene non stinga in acqua, tende leggermente a schiarire sui capelli.

Vi ricordo che La Saponaria consiglia comunque di fare un doppio passaggio, ossia tingere prima con una tonalità più chiara e poi con una più scura, per coprire perfettamente i bianchi.

Ecco una foto della ricrescita di mamma dopo 3 settimane dall’applicazione di Lakshmi:

ricrescita bianca hennetica la saponaria nocciola lakshmi.jpg

{Hahaha lo so… i capelli ricci di mamma visti dall’alto sembrano una scarola }

Purtroppo la situazione sulla testa di mamma è un po’ disastrosa: ha i capelli davvero radi e le si vede parecchio la cute…

Nella seconda foto potete notare circa 1 cm di ricrescita bianca, sopra al centimetro di ricrescita tinta con hennetica 3 settimane fa.

Il colore della tinta risulta molto caldo, quasi tendente al rossiccio, con un leggero riflesso di biondo. Il colore ha stinto di mezzo tono rispetto alla prima applicazione.

Ed ecco il risultato della seconda hennata:

risultato sui bianchi la saponaria hennetica nocciola.jpg


Che cosa posso aggiungere?! Mia mamma è rimasta stupita da questa tinta vegetale e  desidera continuare ad usarla!

Considerando che si tratta di una tinta organica, la durata del colore, la facilità di utilizzo e il potere tintorio sono molto soddisfacenti!

Ama il colore che ha ottenuto, è felice che non stinga durante i lavaggi e sa che, grazie alle erbette contenute, con l’utilizzo continuo di questa tinta i suoi capelli potranno essere più forti. 

Insomma, ha trovato il prodotto adatto alle sue esigenze. Se avete i capelli più scuri (di un VERO color nocciola) vi consiglierei di puntare direttamente su una tonalità scura e di fare assolutamente doppio passaggio.

E un altro membro della famiglia è stato convertito all’organico!

(Mamma usa anche i miei shampoo/balsami/trucchi/creme )


Spero che questo articolo vi sia utile   Fatemi sapere cosa ne pensate della linea Hennetica e se c’è qualche colorazione che vi incuriosisce!

Grazie per essere passati. Alla prossima !

firma & Mamma Wanderlust 


Let’s Be Friends 

Seguimi su

Instagram: @ilosinwanderlust.bio

Twitter: @ilosinwanderbio

Pagina FB: Ilosinwanderlust BioBlog

per non perderti nessun aggiornamento!

alkemilla · anticellulite · Antos · avril · Bagnoschiuma · balsamo capelli · balsamo labbra · benecos · bio boutique la rosa canina · biofficina toscana · bioprofumeria · erbe tintorie · Golden East Store · il giardino di arianna · la saponaria · le erbe di janas · mascara · maschera capelli · maschera viso · matita occhi · menta e rosmarino · montalto bio · mulac · nabla · neve cosmetics · Nouveau Cosmetics Milano · pennello makeup · phitofilos · purobio · rossetto · rossetto liquido · shopping online · So'Bio étic · tinta labbra · tinta naturale

Bio Black Friday: Tutte le promo! #2017

Ciau a tutti e bentrovati sul mio blog!

Venerdì 24 Novembre 2017, una sola parola: Black Friday

Dopo un po’ di assenza, ritorno sul blog con uno degli articoli forse più apprezzati da voi cari lettori, quello sugli sconti!

Per chi non conoscesse il blog, qui su Ilos In Wanderlust si parla di cosmetici e rimedi naturali, quindi l’articolo di oggi concentra tutte le migliori offerte scovate sul web che ci permetteranno di acquistare cosmetici certificati eco-bio a prezzi da urlo!

Troverete in link diretto al sito nel titolo di ogni paragrafo 


  Neve Cosmetics

banner-blackfriday2017-02it-1130.jpg

In occasione del Black Friday, Neve ci propone:

  • il -15% su TUTTO il catalogo
  • una graziosa ed utilissima pochette in omaggio con ogni ordine

    makeup-pochette-dawn.jpg
    Make-up pochette “Dawn” in l.e
  • una shopper firmata Neve in omaggio su ogni ordine, utilissima per i vostri regalini di Natale 
  • la spedizione con corriere a soli 1€, per spese >19,90€

In più, Neve ci presenta i nuovissimi Azalea Brushes

 

23823993_1889075351421110_4076454955005771776_n.jpg
Cliccami per comprarli!

 

Struttura fucsia brillante e luminosa come fiori al neon, setole bianche e soffici come coniglietti…🐇🌷
I nuovi pennelli Neve Cosmetics sono uno shock per gli occhi ed una coccola sublime per il viso.
Le candide setole degli Azalea Brushes dettano un nuovo standard di morbidezza per le fibre vegane e cruelty-free.

L’impugnatura in metallo lucido offre il bilanciamento ideale per l’uso professionale.

La promo PINK CHRISTMAS è valida fino al 21/12!


 Mulac Cosmetics

Mulac Cosmetics quest’anno ci propone un super black friday:

23823462_108138713301112_613415844919115776_n(1).jpg

  • sconti dal -10% al -40% su tantissimi prodotti
  • spese di spedizione gratuite per importi >40€

E la nuovissima DIFFERENT II, l’iconica palette di ombretti firmati Mulac.

23722563_2082834135278977_8807510494757701995_n.jpg

La PROMO è valida fino alle 23:59 del 27/11! Affrettatevi che molti pezzi sono andati a ruba!


 Nabla 

  • Sconti fino al -50% su tantissimi prodotti  (ad esclusione dei Bundle, degli Xmas Set e della Holiday Collection)
  • Xmas Set e Bundle della Holiday Collection scontati fino al 30%
  • Spese di spedizione dimezzate per tutto Dicembre, per ordini >19€

E’ uscita oggi  24/11 la meravigliosa Holiday Collection 

23755284_1802242483140784_4878704632496965325_n.jpg

composta da:

⭐️ 6 nuove tonalità di Dreamy Matte Liquid Lipsticks nel packaging stellato in edizione limitata (5 Matte, 1 Metallico)
⭐️ 4 nuovissimi Lip Kit in edizione limitata (3 Matte, 1 Satinato)
⭐️ 3 nuovi Dazzle Liner in edizione limitata
⭐️ la super glamour Dreamy Makeup Bag (Esclusiva Web 💻)

dreamy-makeup-bag.jpg

La PROMO è valida fino alle ore 22:00 del 27/11 o fino a esaurimento scorte!


 Bio Boutique La Rosa Canina

bannersitorosa-min

Sconti pazzi per il Black Friday:

  • -30% su tutti i prodotti firmati Alkemilla, PuroBio, Nacomi, Madara e sulle acque Floreali Dabba Al
  • -20% su tutta Dr. Taffi, Maternatura e Nabla (ad esclusione della Holiday Collection)
  • -15% su tutta Neve Cosmetics, Biofficina Toscana, Antos, Gyada Cosmetics e Natura Siberica

In più, COUPON del 20% di sconto spendibile fino alle 23:59 di stasera!

Iscrivetevi alla newsletter per saperne di più!

Vi ricordo che le s.s. ammontano a 5,90€ e sono gratuite per ordini > 42,90€

La PROMO BLACK FRIDAY è valida dino alle 23:59 del 27/11 e fino a esaurimento scorte!


 Cuccioli D’Uomo 

marche-cuccioli-d-uomo

Nella sezione offerte speciali tantissimi marchi in promo dal -5% al -30%!

Per la giornata di oggi (24/11) non sarà possibile sfruttare i codici sconto.

Le ss ammontano a 5,5€ per ordini fino a 15€; per ordini da 15€ a 39,90€ il costo è di 3,90€; sono gratuite per importi >39,9€.


Saqed Eco Bioteca

marchi-saqed

Questo shop ci offre uno sconto del 20% inserendo il coupon “biofriday20”.

Lo sconto è valido con una spesa minima di 50€, e non è cumulabile con altri codici sconto e prodotti già in saldo.

Spese di spedizione pari a 5,90 euro per ordini fino a 38,99 euro; gratuite a partire da 39€

Il Black Bio Friday termina Giovedì 30 Novembre alle ore 00:00.

Venite a trovare Saqued Eco Bioteca in Via Villa di Napoli, 4, Palermo


 LAUBEAUTY

Nella sezione offerte tantissimi marchi in promo dal -10% fino al -50%!

Le ss ammontano a € 5,90 per ordini di importo inferiore a € 20,00. Il costo della spedizione scende a € 3,50 per gli ordini di importo fino a € 39,00. Per gli ordini superiori a € 39,00 la spedizione è gratuita.

Oltre che e-shop, LAUBEAUTY è anche Bioprofumeria sita in Via Vincenzo Foppa 21 (Ingresso via California), Milano.


 Il Giardino di Arianna Eco Bio

Nella sezione *Black Friday*  sono disponibili tantissimi prodotti in sconto dal -20% al -40%

Spese di spedizione da 5,9€ fino a 29,9€; gratuite oltre 29,9€

La PROMO è valida fino alla mezzanotte del 24/11 o fino a esaurimento scorte

Il Giardino di Arianna è una bioprofumeria con sedein Via Pinarella 56, 48015 Cervia (RA)


 Cosmesi BioNaturale

Sconti dal 10% al 50% nella sezione Saldi%

Le ss ammontano a 3,90 € per acquisti fino a fino a 29,89; 4,90 € per acquisti fino a 29,90; gratis da 29,9€


 Menta & Rosmarino

Fino alla mezzanotte di sabato 25 Novembre sconto speciale del 25% con il coupon BLACK25 su tutti i prodotti del nostro sito (esclusi quelli già in promozione).

Vi ricordo inoltre che è in corso la promo DOMUS OLEA con tutti i prodotti delle linee viso corpo capelli scontati del 20% .

Le s.s. ammontano a 4,99€ fino a 14,99€; a 2,99€ fino a 34,99€ e sono gratuite a partire da 35€

Menta&Rosmarino è una bioprofumeria sita in Via E.L.Morselli, 47/49 61121 PESARO (PU)


 Antos

Sul sito di Antos è possibile acquistare nella sezione black friday  un ottimo kit di prodotti anti-cellulite a metà prezzo!

black-friday-kit.jpg

Per soli 15,99€ potrete ricevere:

  • 1 crema anticellulite
  • 1 gel anticellulite
  • 1 olio anticellulite
  • 1 bagno schiuma anticellulite
  • 1 pacchetto di 8 campioncini Antos

Mi sembra giusto fare scorta prima dell’estate!

Approfittate della promo per acquistare i kit natalizi proposti da Antos!

Le s.s. ammontano a 5,99€ e sono gratuite per ordini >49,90€

La PROMO è valida solo per il 24/11!


 Nouveau Cosmetics 

Solo per la giornata del black friday l’azienda Nouveau Cosmetics Milano ci offre le spese di spedizione gratuite con ogni ordine!

Se volete sapere cosa ne penso del servizio di vendita offerto e dei rossetti dei brand, vi rimando al mio articolo:


ScrignoBio

d3dea31d2b07522b733305eb1f51b8e0f2883a81_black friday.jpg

Nella sezione black friday potrete trovare tantissimi prodotti in sconto dal -10% al -40%.

Con un ordine di almeno 50€ riceverete un buono del 20% di sconto spendibile entro Natale!

S.s gratuite a partire da 35€

La PROMO scade alle 23:59 del 26/11!


Gocceverdi

Solo per oggi (24/11) questo e-commerce nonché bioprofumeria sita in Piazza Bovio, Ruvo di Puglia (BA), ci offre un coupon del 25% di sconto (BLACKGOCCEVERDI) su tutti i prodotti (esclusi quelli di Biofficina Toscana e Domus Olea Toscana). La promo è valida anche in negozio, oltre che online!

Per le spese di spedizione vi consiglio di guardare il sito , in quanto variano per peso e zona geografica; in generale sono gratuite per ordini > 44,9€


Montalto Bio

In occasione del Black Friday sul sito di Montalto Bio tutti i prodotti sono in sconto al –25%. Lo sconto non è ancora attivo nel momento in cui scrivo, ma a quanto risulta dal sito, sarà valido nelle giornate del 24 e 25 Novembre.

Le s.s. ammontano a 7€ ( gratuite per ordini >30€)


BellaEcoBio

Sul sito di bellaecobio sconti speciali per il Black Friday:

  • 35€ con il codice PRIMOBEB10 -10% di sconto! *
  • 55€ con il codice PRIMOBEB15 -15% di sconto! *
  • 75€ con il codice PRIMOBEB20 -20% di sconto! **

*codici non cumulabili con altri, non applicabili sui prodotti già scontati, Bio Box, Antos, Domus Olea Toscana e Whamisa.

**non applicabili sui prodotti già scontati, Bio Box, Antos, Biofficina Toscana, Domus Olea Toscana e Whamisa

Spese di spedizione gratuite da 9,90€!

PROMO valide fino al 26/11!



GoldenEastStore 

Sconti fino al 40% su tutti i prodotti presenti su Golden East Store, l’e-commerce di prodotti ayurvedici e tinte vegetali.

Se volete conoscere la mia esperienza di acquisto dal sito, vi rimando al mio articolo:

Le s.s ammontano a 5,50€ e sono gratuite oltre i 59€

Le PROMO  sono valide fino alle 23:59 del 1/12!



E questo è tutto gente! 

Spero che l’articolo possa esservi utile e non dimenticate di iscrivervi alle newsletter dei vari siti o di seguirli sui social per restare sempre aggiornati sulle promo in corso! 

Spero che comprendiate lo scopo del mio articolo: riunire le promo per permettervi di confrontare gli shop e risparmiare sui vostri acquisti.

Tenete d’occhio questo articolo in quanto proverò ad aggiornarlo nel corso della giornata.

Vi ringrazio per essere passati

Se conoscete altre promo, commentate pure e condividete!


DISCLAIMER:  Lo scopo di questo articolo è unicamente di riunire le offerte in corso, pubblicizzate dai vari shop/ bioprofumerie tramite social o newsletter. Non sono responsabile per eventuali variazioni delle promo. Non vengo retribuita in alcun modo  per citare gli shop. Le promozioni possono essere verificate da chiunque tramite i social o le newsletter dei vari shop.


firma



Let’s Be Friends 

Seguimi su

Instagram: @ilosinwanderlust.bio

Twitter: @ilosinwanderbio

Pagina FB: Ilosinwanderlust BioBlog

per non perderti nessun aggiornamento!

blush · comunicato stampa · Gloss · matita labbra · matita occhi · neve cosmetics · ombretto

NEOGOTHIC: La magia è negli occhi di chi guarda- Scopriamo la nuova collezione di Neve Cosmetics

Ciau a tutti e bentrovati sul mio blog!

Oggi voglio mostrarvi la nuovissima collezione di Neve Cosmetics, la NEOGOTHIC.

neve cosmetics neogothic

Neogothic collection
Una favola fantasy dai risvolti arcani.
Profezie, simboli, incantesimi… 
La magia è negli occhi di chi guarda.
Neve Cosmetics svela il lato più oscuro della bellezza in una collezione di tonalità rare e misteriose.

neve cosmetics collezione neogothic


GLOSS

the magic circle neve cosmetics neogothic.jpg
The Magic Circle 

Il colore che fa credere nella magia… Gloss-rossetto duochrome bronzo brunito in base nera con interferenze oro. Applicato in strato sottile è una sorta di filtro che trasforma il colore delle labbra – o del rossetto! – aggiungendo un’aura magnetica.


PASTELLO PRECISE LIPSTICK

pastello precise lipstick witch neve cosmetics neogothic.jpg
Witch

Viola scurissimo a sottotono magenta. Una tonalità fiera e vibrante per streghe e principesse.

pastello precise lipstick mandragora neve cosmetics neogothic.jpg
Mandragora 

Color rosa carne scuro, intenso e languido. I petali di un fiore maledetto, forse allucinogeno.

pastello precise lipstick symbol neve cosmetics neogothic.jpg
Symbol

Beige chiaro caldo intenso dal sottotono ambrato. Un nude indecifrabile e minimale.


SWATCH

23498504_292425871266586_6352649444197924864_n(1).jpg


OMBRETTI IN CIALDA

prophecy eyeshadow neve cosmetics neogothic.jpg
Prophecy 

Mille riflessi, infinite interpretazioni… Bronzo a sottotono borgogna con shimmer dorato ed interferenze verdi.

23498044_1975276706020172_467372422685786112_n.jpg

melusine eyeshadow neve cosmetics neogothic.jpg
Melusine

Nero cremoso con riflessi antracite. Oscuro ed ammaliante come la creatura di cui porta il nome.

23421741_374824536279509_5346435582811701248_n.jpg

hero eyeshadow neve cosmetics neogothic.jpg
Hero 

Duochrome nero con riflessi blu brillante. Il colore delle notti di luna calante.

23507713_382214658875451_5060731807071207424_n.jpg


BLUSH IN CIALDA

court blush neve cosmetics neogothic.jpg
Court 

Blush rosso tramonto a sottotono rubino, vellutato e modulabile. Il colore equivoco degli intrighi di corte.

23421781_507448416294620_1423377699769942016_n.jpg


PASTELLO KAJAL EYELINER

dagger  pastello kajal eyeliner neve cosmetics neogothic.jpg

Dagger

Verde agata scurissimo a sottotono bronzo. Ideale per esaltare i riflessi caldi delle iridi castane, verdi e nocciola.

knight pastello kajal eyeliner neve cosmetics neogothic.jpg
Knight

Nero di palude: seppia scuro in base verde tabacco. Il baluardo degli smokey eyes tenebrosi ed inconsueti.

sword  pastello kajal eyeliner neve cosmetics neogothic.jpg
Sword

Una lama di luce! Oro opalino shimmer, a sottotono neutro-freddo.


SWATCH

23498772_2022360964663071_4810426902676242432_n.jpg


La nuova collezione NEOGOTHIC è disponibile dal 7 Novembre sul sito www.nevecosmetics.it e presso i rivenditori autorizzati!

Approfittate della promo lancio del 15% di sconto su tutta la collezione valida fino al 20 Novembre! In più, acquistando dal sito di Neve, le spese di spedizione con corriere ammontano solo a 1,99€


Cosa ne pensate di questa collezione? Io la trovo davvero magica e misteriosa 

Mi affascina tantissimo il gloss, anche se ammetto che non riuscirei mai a portarlo da solo, e le pastello labbra! Gli ombretti sono perfetti per gli amanti dei trucchi intensi, in particolare degli smoky. Che dire: collezione favolosa!


Spero che questo articolo vi sia utile Fatemi sapere nei commenti cosa vi ha colpito di questa collezione!

Grazie per essere passati. Alla prossima !

firma


Let’s Be Friends 

Seguimi su

Instagram: @ilosinwanderlust.bio

Twitter: @ilosinwanderbio

Pagina FB: Ilosinwanderlust BioBlog

per non perderti nessun aggiornamento!

erbe tintorie · hennè · neha rachni mehandi · phitofilos · Senza categoria · tinta naturale

[Henné] Esperimento (fallito) con Neha Rachni Mehandi ed Alcanna Phitofilos

Ciau a tutti e benvenuti o bentornati sul mio blog

Bentornati dalle vacanze estive!  Riprendiamo la routine con un nuovo articolo sull’henné!

Oggi, infatti, vorrei parlarvi del mio ultimo esperimento: come avete letto dal titolo, questa volta ho provato l’henné Neha Rachni Mehandi unito ad un’altra erba tintoria, l’alcanna.

alcanna phitofilos ed hennè rachni mehandi.jpg

Quando ho acquistato queste polveri il mio obiettivo era ottenere un bel rosso mogano-tendente al violaceo. Poi, come spesso accade, ho cambiato idea e ho deciso di “adeguare” la ricettina del pappone per ottenere un tono più caldo.

Non sono affatto sicura che la mia ricetta abbia un “fondamento chimico”, ma vi mostro lo stesso i risultati che ho ottenuto.


Henné Neha Rachni Mehandi

henné rachni mehandi.jpg

  • Prezzo: 3,49€
  • Quantità: 250g
  • INCI: Lawsonia inermis (Henna Powder)
  • Reperibilità: online o presso i mercatini etnici. Io l’ho acquistato su Golden East Store. Sul sito è disponibile anche in formati più grandi.
  • Provenienza: India
  • Tonalità: rosso intenso freddo
  • Adatto per le mani (Body Art Quality)
  • Scadenza: utilizzare preferibilmente entro 24 mesi dalla data di confezionamento riportata a lato del sacchetto

L’henné Neha Rachni Mehandi è confezionato in una bustina di plastica trasparente chiusa ermeticamente e contenuta a sua volta in un sacchetto di tessuto color verde acido.

La polvere è di un colore verde oliva acceso, è finissima ed ha una profumazione intensa.

Questo henné facilissimo da stendere, cremoso  e non presenta alcuna impurità.


Alcanna-Phitofilos

i semplici phitofilos alcanna.jpg

  • Prezzo: 6,29€
  • Quantità: 100g
  • INCI: Alkanna Tinctoria Root Powder
  • Reperibilità: online o presso le migliori bioprofumerie. Io l’ho acquistata su Golden East Store. 
  • Tonalità: mogano in ambiente acido; blu-violetto in ambiente basico
  • Scadenza:  24 mesi. Scadenza e lotto riportati sul retro della confezione.

L’Alcanna è un arbusto sempreverde della famiglia delle Boranginaceae, originario delle zone mediterranee. E’ una pianta che arriva fino a 50 cm di altezza con un fusto legnoso alla base e foglie completamente coperte da peli bianchi e setosi. Contiene tannini, flavonoidi, sostante cerose e l’alcannina, un principio colorante rosso-viola che viene utilizzato fin dai tempi antichi per tingere lane, tessuti ed usato come colorante alimentare.

MODO D’USO RIPORTATO SULLA CONFEZIONE:

Il colore ottenuto da questa pianta è violaceo. La polvere di Alcanna  risente fortemente  dell’ambiente in cui opera: in ambiente acido assume una tonalità tinta rossa-mogano, in ambiente alcalino assume tonalità più fredde, blu/viola.  Per cui a seconda dei risultati che si vogliono ottenere, si opterà per veicoli acidi (diluizione con acqua e aceto, limone, etc.) o alcalini (acqua con una puntina di bicarbonato di sodio). La pastella di polvere di Alcanna porta a una copertura davvero lieve sulla cheratina del capello sul violaceo leggero. Addizionata alla polvere di lawsonia (henné rosso), anche con aggiunta di ibisco o robbia o sandalo, porta ad ottenere risultati riflessanti ben visibili anche sui capelli bianchi verso i toni freddi del rosso. La pastella di polvere pura di Alcanna è di solito sconsigliata anche perché questa pianta, non essendo ricca in mucillagini, risulta in composti disomogenei e scomodi da applicare. Quindi rimane sempre il consiglio di un uso come correttore di tono e non di erba tintoria pura.

Quindi:

  1. L’Alcanna non va mai usata da sola, ma sempre in combo con la lawsonia in quanto non si fissa al capello e stinge ai lavaggi
  2. Va usata come correttore di tono
  3. Può virare al mogano o al blu/viola a seconda dell’ambiente in cui agisce (acido o basico), quindi potrebbe essere necessario prepararla separatamente all’henné per non influire anche sul pH di quest’ultimo
  4. Da quel che ho letto, sarebbe meglio preparare un oleolito di Alcanna, poiché questa pianta è liposolubile e in acqua non rilascia colore. Non avendo preparato l’oleolito per questa hennata, vi consiglio di cercare in rete qualche ricetta.
  5. Per aiutare a fissare il colore dell’alcanna viene suggerito di aggiungere del bicarbonato al pappone (che io ho dimenticato…)

L’Alcanna Phitofilos è inserita in una bustina in alluminio che ne salvaguarda la freschezza; si presenta come una polvere finissima e molto volatile priva di impurità, dal color marrone/mogano ed ha un odore pungente che ricorda molto l’aceto/le olive nere.


La mia ricetta: ottenere un “tono caldo”

Dose per capelli lunghi fino al seno:

  • 75g di Henné Neha Rachni Mehndi
  • 25g di Alcanna
  • 2 bicchieri di acqua a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di sale per fissare il colore
  • 2 cucchiai di olio
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  1. Ho preparato da parte l’henné con acqua e sale. Ho messo la pappetta in congelatore per circa 2h e ho scongelato all’aria per 2h. Ho continuato l’ossidazione per almeno altre 24h. Ho notato che questo henné “rilascia” del liquido color marrone e tende a “scurirsi”(=ossidare e diventare verde scuro) dopo tantissime ore (oltre le 16h).
  2. Da parte ho preparato l’alcanna, aggiungendo i 2 cucchiai di aceto (per ottenere un pH acido ed arrivare a un colore non violaceo) e di olio (per favorire il rilascio di colore). L’aceto evaporerà, quindi non preoccupatevi se il composto risulta troppo fluido. Premetto che non avevo mai utilizzato prima questa erbetta, quindi ho unito le conoscenze apprese dalla lettura di vari siti ed esperienze pubblicate sul web. Ho lasciato ad ossidare per 16h e solo dopo ho unito il composto all’henné, continuando l’ossidazione. Piccola nota: ho preparato il neha e l’alcanna quasi contemporaneamente, quindi il tempo di ossidazione coincide. Ho separato neha ed alcanna per via dell’aceto, per evitare che anche l’henné ossidasse in pH acido, ma unendo le due pappette e continuando l’ossidazione, ho vanificato tutti gli sforzi 
  3. Ho applicato il pappone di henné ed alcanna a capelli asciutti e tenuto in posa solo 4h, coprendo il capo con pellicola trasparente e cappellino di lana.
  4. Ho sciacquato con abbondante acqua e districato i capelli con il balsamo.

L’acqua di risciacquo di questo henné risulta marrone e ho notato, con il passare dei giorni, che il colore non stinge eccessivamente sotto la doccia, ma il mio cuscino risulta comunque colorato leggermente di arancio.

Questo henné ha davvero un ottimo potere tintorio anche con brevi pose. Mi ha sorpreso il tono di rosso ottenuto: nonostante l’utilizzo di sostanze acide, il colore che ho ottenuto risulta un rosso tiziano (quindi non eccessivamente caldo né freddissimo) con riflessi freddi.

Nessuna traccia di mogano o violaceo, nemmeno sulla ricrescita scura.

Non penso che l’alcanna abbia contribuito più di tanto in questa hennata e mi riprometto in futuro di preparare l’oleolito per ottenere un tono freddo.

Fatemi sapere come la utilizzate! Per me è stato quasi un dramma 


Risultati

Mi scuso, innanzitutto, per la qualità delle foto ma ho dovuto necessariamente abbassarla per mostrarvi il colore che ho realmente ottenuto.

Le foto sono state scattate all’interno con luce artificiale fredda e il colore è fedele a quello che si noterebbe all’esterno con luce naturale.

risultato hennè neha rachni mehandi ed alcanna phitofilos.jpg

Le mie foto dei capelli sono SEMPRE il disagio, ma spero comunque che possano esservi utili…

Come vedete, la ricrescita non è stata coperta poiché la stratificazione di henné l’ha resa ancora più scura, ma si possono notare dei riflessi rossi (foto di destra), decisamente più intensi sotto la luce diretta.

Vista la mia esperienza, posso dire che in ambiente acido l’Henné Neha Rachni Mehandi dona riflessi freddi su basi scure e toni mattonati su basi già hennate.

Ho recentemente ripetuto questo henné mischiandolo solo con acqua e bicarbonato e vi assicuro che in pH basico il colore ottenuto tende al mogano.

Vi parlerò prossimamente di questa hennata 🙂


Spero che questo articolo vi sia utile  Mi rendo conto di aver combinato un vero casino, ma spero che dopo aver letto la mia esperienza possiate evitare di fare “danni” 

Grazie per essere passati. Alla prossima !

firma


Let’s Be Friends 

Seguimi su

Instagram: @ilosinwanderlust.bio

Twitter: @ilosinwanderbio

Pagina FB: Ilosinwanderlust BioBlog

per non perderti nessun aggiornamento!