accessori per capelli · styling

[Prime Impressioni] Paris Hilton- Spazzola Rotante ad aria calda da Lidl

Ciau a tutti e benvenuti sul mio blog!

Oggi vorrei parlarvi di un mio ultimo acquistino, diciamo che lo considero un regalino di Natale: la spazzola rotante ad aria calda firmata da Paris Hilton e acquistabile da Lidl.

In questo articolo troverete le mie prime impressioni e una descrizione del prodotto.

spazzola-rotanta-aria-calda


  • Caratteristiche del prodotto

Spazzola rotante ad aria calda

caratteristiche spazzola rotante paris hilton.JPG

-Prezzo: 19,9€

-Reperibilità: nei supermercati Lidl; abbastanza facile da reperire

-Cosa promette? 

La spazzola rotante ad aria calda è adatta per asciugare e acconciare perfettamente i capelli. 

La spazzola termica consente di asciugare i capelli e di dare volume, pienezza e corposità.

La spazzola per ricci consente di creare onde e ricci morbidi e setosi.

La tecnologia a ioni integrata neutralizza i capelli grazie agli ioni a carica negativa e conferisce ai caperlli morbidezza e lucentezza.


Come si presenta

spazzola rotate ad aria calda paris hilton lidl.jpg

Come potete vedere, la spazzola è inserita in una confezione in cartone super chic color rosa cipria, su cui è raffigurata  la nostra “beneamina Paris Hilton in posa da diva.

Vabbè il pack è relativo, ma devo dire che la confezione è davvero molto carina e non dà assolutamente l’impressione di aver acquistato questo prodotto in un supermercato… se volete fare un regalino, fate la vostra bella figura con questa spazzola rifinita nei minimi dettagli.

Come potete vedere anche il supporto in plastica su cui è adagiata la spazzola è molto carino, color rosa antico ma non è molto rigido e resistente.

La spazzola poi è protetta da un ulteriore involucro in plastica trasparente semirigida.

spazzola rotante aria calda lidl.jpg

Vi mostro anche il retro della confezione in cartone con tutti i dettagli del prodotto e delle testine incluse.

All’interno della confezione troviamo:

  • 1 spazzola rotante ad aria calda con testine removibili
  • 1 testina con rivestimento in ceramica ( quella color oro rosa metallizzato) pensata per donare volume e corposità ai capelli
  • 1 testina per onde e ricci morbidi e lucidi ( quella nera con le setole “da spazzola”)
  • 1 libretto delle istruzioni multilingua (italiano, inglese e portoghese)
  • 1 brochure che dà dei suggerimenti sull’utilizzo della spazzola, con tanto di autografo di Paris!spazzola-rotante-paris-hilton

Ehm … la brochure di Paris è in inglese e in tedesco…però la presenza delle immagini permette ugualmente di comprenderla (se proprio non masticate l’inglese…)

Come potrete vedere nell’immagine seguente, la spazzola ha diverse intensità di calore ( non mi è chiaro a che temperatura arrivi la spazzola ) :

  1. Flusso di aria delicato, temperatura media
  2. Flusso di aria forte, temeperatura elevata
  3. Colpo di  freddo  perfetto per fissare la piega.

Quelle due frecce stanno ad indicare il verso in cui la spazzola avvolgerà i vostri capelli: basterà tenere premuto il pulsante per far rotare la spazzola.

spazzola aria calda.jpg

Spero che dalle foto si percepisca che è necessario un adattatore per poter utilizzare questo “aggeggio” , in quanto ritroviamo una presa tedesca… del resto la spazzola è prodotta in Germania, che ci aspettavamo!

La spazzola è di color nero, il manico è vellutato e i dettagli sono color oro rosa metallizzato… mi piace davvero tanto!

Il cavo per l’alimentazione non è molto lungo, ma è estremamente pratico in quanto ruota di 360° ed è munito di un gancio… per appendere la spazzola? Mi è un po’ oscuro l’utilizzo di  quel gancetto in plastica che si ritrova vicino agli elettrodomestici… MiSHtero


Come cambiare le testine

testine-spazzola-rotante-paris-hilton-lidl

Basta semplicemente premere quella sorta di bottone che troviamo in cima alla testina e sfilarla; per reinserila basta  infilarla su quella parte lunga della spazzola che vedete in foto e spingere per avere lo scatto.

Ovviamente estraete le testine dopo che si saranno raffreddate.


Come ho utilizzato la spazzola

Da come indicato nel libretto delle istruzioni, ho tamponato i capelli bagnati e li ho pettinati bene bene..

Per quelli che mi leggono per la prima volta, io ho i capelli riccissimi e un po’ spessi ( in origine erano fini, ma con l’uso costante dell’hennè si stanno inspessendo!!)

Prima di cominciare a usare la spazzola, ho deciso di asciugarli un po’ con il phon e di pettinarli, per impostare una piega liscia. Tranquilli! Detta così semberà che ho fatto una piega da parrucchiere e invece ho semplicemente accompagnato il phon con la spazzola per “lisciare” un po’ i miei capelli.

Ho deciso di utilizzare la testina termica rivestita in ceramica, in quanto l’altra mi preoccupava un po’ per le sue setole… avevo il timore che si impigliassero i capelli

Ho da subito provato a far ruotare la spazzola e con mia somma sorpresa non si è impigliato nulla… e menomale.. voglio dire, sarei morta se fosse successo una cosa del genere..

Ho impostato la spazzola sulla temperatura più elevata, perchè conosco i miei capelli e so che per mantenere la piega hanno bisogno di essere un po’ “stressati”.

Ehi! Ci tengo a farvi sapere che non piastro nè liscio quasi mai i miei riccioli… giusto pochissime volte l’anno.

La spazzola è mediamente rumorosa, considerate che deve asciugare i capelli quindi agirà come un phon.

Per asciugare e lisciare la mia chioma riccia, lunga fino all’ombelico (a capelli lisci; fino al seno da ricci) ci ho impiegato circa un’ora.

Ho provato poche volte il metodo della spazzola+phon per lisciarli e vi assicuro che impiegavo quasi il doppio del tempo! Per me  la spazzola andrebbe acquistata già solo per questo risparmio di tempo!

Dopo aver fatto la piega liscia, ho diviso i capelli per ciocche di media grandezza e fatto ruotare la spazzola alternando il senso da ciocca a ciocca per creare maggiore movimento. Nel fare questo ho lasciato che la spazzola ruotasse continuamente, finchè la mia ciocca non diventava un torchon e si avvolgeva su se stessa… spero di essere stata chiara XD

Non so se avete presente quell’aggeggio anni 2000  per fare le treccine, che faceva ruotare le ciocche su se stesse e poi insieme per creare una “senegalese twist”.

Voi lo avevate??? Io si!! Ce l’ho ancora, ma purtroppo ha una batteria ossidata al suo interno me l’ha distrutto… momento divagazione..

p2.jpg
Credits: Ebay

Ritoriamo alla nosrta spazzola rotante..

Ho provato la testina per ricci ma ho notato che lasciava i capelli un po’ più elettrizzati.

Vi mostro subito il prima&dopo dei miei capelli così possiamo commentarlo insieme.

effetto-spazzola-aria-calda-su-ricci

La prima foto sulla sx mostra i miei ricciolozzi

Dalla seconda foto (partendo da sx) in poi potete vedere il risultato che ho ottenuto!

Come potete vedere, i miei capelli sono un po’ elettrizzati però c’è da dire che non ho usato nessun prodotto per lo styling dopo aver fatto lo shampoo.

Vi dirò che a me il risultato piace: con un solo attrezzo asciugo e do la piega ai miei capelli!

Prima dovevo usare spazzola, phon e piastra per ottenere questi boccoli!

Sicuramente con la pratica migliorerò e cercherò dei prodotti che evitino questo spiacevole effetto increspato. Dobbiamo anche dire che questa non è proprio la stagione perfetta per piastrare i capelli!!

Ribadisco che queste sono solo le mie prime impressioni su questo prodotto. Non ho mai usato un prodotto per lo styling come questo, quindi non posso farvi dei paragoni.

Sicuramente per il prezzo che ha e la politica dei resi di Lidl (potete restituire il prodotto e riavere i soldi indietro entro 30 gg conservando lo scontrino), vale la pena acquistare questa spazzola! I risultati poi non vi convincono??

Considerate che il mio riccio è molto difficile da trattare e anche i parrucchieri di fronte alla mia chioma impallidiscono. Con questa umidità poi avrei avuto gli stessi risultati recandomi in salone!

Se avete i capelli lisci io vi consiglio assolutamente di prendere questa spazzola e se non vi piace la restituite, vi fate ridare i soldi e avete sperimentato un prodotto diverso per i vostri capelli.


Tiriamo le somme…

Spazzola rotante ad aria calda- Paris Hilton

PRO:

  • Asciuga e mette in piega i capelli
  • Economica
  • Abbastanza facile da reperire
  • Potente
  • Di facile utilizzo
  • Ben rifinita del pack e nell’estetica
  • Diverse temperature per non rovinare eccessivamente il capello
  • Garanzia di 3 anni
  • Possibilità di renderla e riavere i soldi spesi
  • Tecnologia agli ioni
  • Due spazzole incluse
  • Efficace su capelli ricci!!
  • Non strappa i capelli
  • Non aggroviglia i capelli
  • Non brucia i capelli
  • Autografo di Paris Hilton incluso (scherzo)

CONTRO:

  • Mediamente rumorosa
  • Presa tedesca che richiede un adattatore per l’utilizzo ( ma ormai tutti ne abbiamo uno in casa)
  • La spazzola per ricci lascia i capelli un po’ elettrici ( sul mio tipo di capello almeno)

In definitiva mi sento assolutamente di consigliare questa spazzola, specialmente a chi ha i capelli lisci!

Sono veramente felice dell’acquisto!

 A distanza di giorni i miei capelli hanno mantenuto la piega, anche se sono estremamente elettrizzati per via dell’umidità..ecco forse la tecnologia agli ioni non ha proprio funzionato XD

Nell’utilizzo ho perso pochissimi capelli e la spazzola si ripulisce davvero con facilità.

I miei capelli non sono stati tirati o strappati,non risultano secchi al tatto  e non sento la cute stressata!

Vi ricordo che se siete interessati all’acquisto, dovete sbrigarvi!

Troverete questa spazzola ancora per oggi nei supermercati Lidl. In genere i prodotti tecnologici invenduti non vengono lasciati sui banconi… In ogni caso spero che questo articolo vi sia utile, almeno per i vostri acquisti futuri, visto che Lidl ripropone ogni anno le sui uscite.


AGGIORNAMENTO: Ho riutilizzato questa spazzola e finalmente ho un’idea più chiara sulle testine:

  • La testina rivestita di creamica (rosa) rende i capelli meno elettrici, ma per poterli lisciare occorre dividerli per ciocche di media grandezza.
  • La testina per ricci invece permette di lisciare tanti capelli, utilizzandola come una classica spazzola. Questa testina però rende i capelli super elettrici, ma è comoda se andate di fretta.

Ovviamente questa è la mia esperienza su dei capelli riccissimi e tendenti al crespo. Come vi ho detto su, avrei lo stesso risultato (con questa umidità) se utilizzassi spazzola e phon, impiegando il doppio del tempo.


 Vi saluto e vi ringrazio per essere passati 

Alla prossima 

Ilos ;*


Let’s Be Friends!

Seguimi su

Instagram: @ilosinwanderlust.bio

Pagina FB: Ilosinwanderlust BioBlog

Annunci
antiage · Bio Review · cien nature · confronto tra prodotti · crema viso

[Review] CIEN Nature: Crema viso al melograno giorno e notte

Ciauu a tuttie benvenuti sul mio blog! Oggi vorrei parlarvi di due prodotti con inci completamente verde e facilmente reperibili nei supermercati Lidl, ovvero della  Crema viso al Melograno della Cien Nature da giorno e da notte

Al momento la linea Cien Nature comprende: creme viso e mani, contorno occhi e un  olio anti-cellulite, certificati cosmetici naturali  Natrue. 

{Certificazione Natrue: Per ottenerla si devono rispettare l’elenco di ingredienti ammessi e dei metodi per la loro lavorazione, nonché i limiti del contenuto minimo di sostanze naturali e del contenuto massimo di sostanze natural-simili, che variano in base al prodotto considerato.}

Ho acquistato la crema giorno incuriosita dalla composizione naturale e dal suo “fantomatico” potere antiage; al momento ( circa un anno fa) cercavo una crema idratante per la base e il fatto che prevenisse i segni del tempo mi sembrava fantastico! Due piccioni con una fava!

La crema notte l’ho acquistata per mamma perché in genere preferisce impiastricciarsi la faccia la sera e non “avere pensieri” la mattina appena sveglia… Ah le mamme vanno sempre di fretta e non si prendono mai un attimo per loro… vero?!

Essendo la crema formulata per le pelli mature, confronterò la mia esperienza  con quelle da giorno e da notte e quella della mia mammola ultra 50enne, con la crema da notte, in modo da capire qual è la resa sui vari tipi di pelle.

Partiamo subito allora dalle…

  • Caratteristiche del prodotto: Crema al melograno da giorno
Cien- Crema viso antiage al melograno.jpg
Potete vedere il fronte e il retro con la scadenza e la consistenza della crema da giorno.

Contenuto: 50 ml

-INCI: inci crema giorno al melograno cien nature.jpg-PAO:  data di scadenza scritta sulla confezione= circa 2 anni

-Costo: 2,29 €

-Reperibilità: unicamente da Lidl come linea permanente; abbastanza complicato da reperire perché non tutti i paesi hanno un Lidl

-Cosa promette? Si tratta di una crema antiage per pelle matura al melograno. Il retro della confezione consiglia di applicarla su viso, collo e decolté.

-Certificazioni: Prodotto certificato Natrue: organico e naturale


Come si presenta?

Il flacone di crema è inserito in uno scatolo di cartoncino che  ovviamente ho buttato, visto che ho acquistato il prodotto moolto tempo fa.

Il fronte della confezione riprende il motivo del tubetto di crema, mentre sul retro ritroviamo l’inci, la scadenza e il contenuto.

Appena aperta, si percepisce un leggero profumo di cosmetico-pasta protettiva mista a una fragranza che dovrebbe ricordare il melograno…. ma voi l’avete mai sentito il profumo di melograno? Io no… e ho la pianta in campagna…

Comuuunque il profumo non dà fastidio e rimane sulla pelle una volta applicata la crema; tende a scomparire quando si è assorbita completamente (= non si sente più sulla pelle) ovvero dopo 3 ore.

Dalle foto potrebbe sembrare che la consistenza del prodotto sia molto pastosa e invece la crema è mooolto fluida, si spalma moolto facilmente e questo permette un uso davvero modesto di prodotto per tutto il viso .

Il vero problema che riscontro con la mia pelle mista (già… quando l’ho comprata era inverno e credevo di avere una pelle secca…XD) è che il prodotto si assorbe con molta difficoltà e troppo lentamente. In più appena applicata la sento pesante sul viso ( e intendo tuutto il viso, anche le zone secche) e questa sensazione si avverte in particolar modo  quando le temperature si alzano, lasciando sudare la pelle.

Mi rendo conto che la crema è formulata per pelli mature che hanno bisogno di nutrimento, ma non mi sembra che l’INCI sia così ” pesante” per questo pensavo fosse utilizzabile su di me.

Dopo almeno 3 ore il senso di “strato di acqua” sulla pelle scompare e il prodotto si assorbe completamente.

In inverno, se avete una pelle estremamente secca, la pesantezza si avverte solo leggermente e appena applicata.


Resa su pelle mista

Come vi dicevo su, ho acquistato questa crema con l’intento di usarla prima del makeup, ma devo dire che è stato proprio un flop!

Mi è impossibile utilizzarla in estate ( tra l’altro il profumo non mi piace molto e io mi faccio guidare tanto dal mio naso…) e in inverno sento che non dà nulla di speciale alla mia pelle: la crema è formulata con olio di mandorle dolci ( comedogeno= punti neri) quindi sulle zone grasse non è il massimo, sulla pelle secca la lascia vellutata e leeeeggermente tonica. In definitiva penso sia completamente sbagliata per la mia pelle. [La prossima volta opterò per un siero…]

Utilizzandola la sera invece, trovo che si adatti meglio sia alle pelli miste che secche e l’ effetto unto è certamente sopportabile mentre si dorme: al mattino la pelle appare più turgida e vellutata, inoltre le fastidiose pellicine attorno al mio contorno labbra sono sparite!!

Quindi vi consiglio di usarla la notte se volete evitare il “sudore” sulle zone miste e l’effetto incartapecorito della pelle secca!

Chiaramente l’effetto antiage non posso provarlo, ma non credo che basti riempire la crema di olietti ( girasole in posizione alta, mandorle dolci, melograno, jojoba, babassu) per evitare che la pelle ceda… a sto punto mi spalmo l’olio evo in faccia …

Non posso dirvi se l’utilizzo costante faccia uscire imperfezioni perché vista la mia pelle, metto questa crema solo nei casi in cui la ho davvero secca.

Voto: 5 1/2

Do questo voto perché su pelle mista e secca non mi entusiasma molto nell’uso quotidiano; la crema dovrebbe essere utilizzata di giorno ed avere un effetto antiage ma

  1. la formulazione non è il massimo per contrastare l’invecchiamento della pelle
  2. è troppo pesante per un uso quotidiano e in più c’è una grande presenza di olio di mandorle dolci, che provoca imperfezioni
  3. è praticamente inutilizzabile d’estate anche su pelle secca

In sostanza è proprio inadeguata per l’uso consigliato e l’unico modo per sfruttarla è di utilizzarla la sera, quando la pelle è secchissima o come crema mani in inverno, ed esempio.


Adesso vi parlo della mia esperienza con la crema notte.

giorno-e-notte
Da questa foto potete vedere un breve confronto del pack e della consistenza delle creme
  • Caratteristiche del prodotto: Crema notte al melograno

[Per rapidità vi indicherò solo gli elementi che differenziano le due creme]

-INCI: inci-crema-notte-al-melograno-cien-nature


Come si presenta

Anche questa crema è inserita in una scatoletta di cartoncino che riprende il fronte del tubetto ed è distinta dalla crema giorno(verde) per il colore blu usato sul pack.

La consistenza all’apparenza potrebbe sembrare la stessa, invece con le dita si sente che è leggermente più soda. Nonostante la crema faccia un po’ più attrito sul viso, la stesura resta semplice e la quantità di prodotto usata è minima.


Formulazione e resa

Come potete vedere, l’inci è molto più lungo dell’altra crema in quanto questa è più ricca, proprio per garantire un maggior nutrimento nella notte.

Nella formulazione troviamo ancora l’olio di semi di girasole in posizione alta, l’olio di babassu (antiage e adatto alla pelle secca), poi l’ olio di avocado ( rassodante e antirughe), l’ olio di jojoba (antirughe perfetto per le pelli secche e molto leggero sulla pelle in quanto in realtà è una cera!!!), olio di  melograno (potente antiossidante) e burro di karité (nutriente, idratante ed emolliente, che protegge la pelle dalle radiazioni solari).

In effetti questa crema e sì più ricca di olietti in varia forma ( intendo burro di karité e dicaprylyr ether, che è un olietto utilizzato per gli oli secchi) ma si tratta di sostanze meno pesanti sulla pelle!!! Appena ho usato questa crema ho sentito subito la differenza: il fatto che fosse più densa mi è piaciuto molto e l’ho sentita leggermente meno unta sulla pelle. Bisogna comunque dire che occorre più tempo per far assorbire la crema e in particolare la sensazione di pesante si avverte più a lungo.

Specifico che queste impressioni si riferiscono all’utilizzo come crema per la base del trucco.

Devo dire che utilizzandola la notte questa crema è davvero buona! Eh eh devo essere proprio anarchica per non voler conformarmi all’uso consigliato dall’azienda produttrice…

Al mattino dopo la pelle appare vellutata e tonica, ma le zone miste sono leggermeeennte untine.  L’effetto sulla pelle delle due creme utilizzate la notte  è pressocché lo stesso!


Considerazioni finali

Tra le due creme preferisco senza ombra di dubbio quella da notte, per il semplice fatto che la formulazione la rende migliore per il mio tipo di pelle e non è presente l’olio di mandorle dolci.Anche in questo caso  penso che la formulazione con soli oli renda l’effetto antiage un po’ blando, per questo il mio voto è 6: la crema notte può essere usata per idratare una pelle secca e per avere una pelle leggermente più tonica.

In sostanza…. se la crema è formulata per pelle matura state a sentire la confezione e non fatevi prendere dall’effetto antiage ahahaha


La parola alla Mamma

Ho “costretto” mia mamma a usare la crema notte perché non ce la facevo più a vedere quelle rughe sul viso, la pelle secca e spenta e sapevo che lei non avrebbe mai preso l’iniziativa per curarsi un po’ di più…

Comunque la sua esperienza con questa crema è molto positiva: sente la pelle morbida, tesa e tonica. Ovviamente è impossibile pensare che la cremina faccia sparire le rughe, ma posso dirvi che  distende leggerissimamente quelle meno profonde.

Per questi motivi il voto della crema notte resta 6: la sua pelle non è unta, è più tesa ma la crema non fa miracoli, vista la composizione abbastanza “base”.


Se avete paura di invecchiare come me, l’unica soluzione è curare l’alimentazione, bere tanto e seguire uno stile di vita sano. L’elisir di lunga vita non è stato ancora scoperto…

Per ora vi saluto, grazie per essere passati! Fatemi sapere cosa ne pensate della linea Cien Nature 🙂

Ilos ;*

Mi trucco Bio · neve cosmetics

[Mi trucco Bio] Makeup “Shades of Blue” per rosse #madewithneve

Ciauu! Oggi vi propongo un makeup super facile sui toni del blu, perfetto per gli occhi nocciola e per le redhead come me :D!

Per questo trucco ho utilizzato unicamente prodotti ecobio ed ombretti Neve Cosmetics

[ se avete letto Le mie cialde Neve Cosmetics e [REVIEW & SWATCHES] Mineral Days ** sapete che adoro questo marchio!]

  • Lista dei prodotti utilizzati:

Come vedete i prodotti non sono molti…quindi se vi piacciono i look un po’ strong continuate a leggere!

ilosinwanderlust-shades-of-blue-2

  • Partiamo dalla base: attualmente utilizzo come crema idratante per la mia pelle secca quella al melograno della Cien Nature; il prodotto nasce come anti aging (che fa sempre bene, specialmente in giovane età) e non risulta troppo pesante per me
  • Copro le occhiaie e le imperfezioni della pelle con il correttore fluido sublime della Purobio nella tonalità 03 [ per saperne di più sul prodotto vi rimando al mio articolo [Review] Correttore fluido Sublime Purobio n° 03]
  • Utilizzo l’ ombretto minerale oro rosa della neve cosmetics sulle guance come blush: mi piace il tono delicato e la luminosità che dona!

Passiamo ora al trucco occhi!

  • Applico Abracadabra, un turchese duochrome di neve, su tutta la palpebra mobile
  • Prendo poi un pennellino a lingua di gatto con le setole rigide e prelevo It’s a boy , un blu elettrico shimmer della palette makeupdeligh firmata sempre neve. Lo applico nell’angolo esterno formando una V e lo sfumo verso l’interno, cercando di creare una transizione tra i due colori. Prendo un pennello da sfumatura, porto il blu nella piega dell’occhio e sfumo verso l’alto
  • Infine prendo Ghiaccio , un bianco shimmer di neve, e lo applico nell’angolo interno e sotto l’arcata sopraccigliare per illuminare.
  • Applico abbondante mascara nero by Avril [di cui vi parlo qui [Review] Le Mascara nero Avril]

ilosinwanderlust-shades-of-blue-4

E infine, per idratare le labbra, una bella passata di Addolcilabbra Mandorlatte di Alkemilla [che ho recensito qui [Review] Addolcilabbra Alkemilla]. Hahahah anche l’addolcilabbra è in tinta con il trucco!

 

Fatemi sapere se questo makeup vi piace con un commentino!

E voi… redheads lì fuori … come vi truccate?

Ilos ;*